logo

Come insegnare al cane a fare i bisogni fuori

Indice


Sai cosa fanno i cani – istintivamente – appena sono in grado di muoversi?

Si allontanano dalla tana per fare i bisogni.

A noi, quindi, spetta semplicemente il compito di insegnare le regole di casa.

bisogni del cane

Forse hai sentito dire – magari “dall’esperto di cani dietro casa” – qualcuna di queste affermazioni:

“È solo un cucciolo, quando cresce capirà da solo!”

Oppure…

“Metti la testa del cucciolo sulla sua pipì, vedrai che impara! E sgridalo!”

O ancora…

Chiudilo in un recinto così, almeno, limiti il danno”

Il problema è che questi “consigli” sono inutili per insegnare al cane ad urinare fuori casa (e alcuni persino brutali come hai visto)…

I motivi?

  1. Il cane non impara da solo.
    Va educato.
    Lui non è nato per stare chiuso in casa e, in natura, semplicemente urina dove gli va. Sta a noi educarlo a farla dove vogliamo se lo teniamo in casa.
  2. Sgridandolo e usando metodi brutali il cane avrà paura di te.
    Quindi è probabile che urini di nascosto quando non ci sei- in modo che tu non veda…
    O, nella peggiore delle ipotesi, è costretto a mangiare in fretta e furia i suoi bisogni.

La soluzione?

Devi portarlo fuori

“Grazie Cinzia, fin qui c’ero arrivato anch’io!”

C'ero arrivato anche io

Fidati, è la soluzione più scontata ma anche quella che educa il tuo cane nel modo più semplice e veloce… e soprattutto senza infliggergli torture psicologiche!

1.0 Cosa fare con il cucciolo?

cucciolo

Deve uscire almeno 6 volte al giorno.

Ogni 3 ore circa… perché ancora non trattiene la pipì.

La fa appena sveglio, dopo i giochi, dopo le pappe, per felicità… insomma è una “fabbrica di bisogni”.

E dobbiamo metterlo in conto… costruendo una “Routine delle uscite“.

Devi programmarle possibilmente negli stessi orari, in modo da educarlo a fare i bisogni sempre a quegli orari.

Quando esci, premialo ogni volta che fa la pipì e digli “bravo!”

In questo modo, il cane assocerà il premietto ai bisogni fuori e memorizzerà che quello è il giusto posto dove farli!

E se nei primi tempi la farà in casa?

Non sgridarlo o punirlo.

Limitati a pulire e armati di aceto e alcol- ma attenzione a non farti vedere…

Devi sforzarti di far finta di niente.

Perché, come ho detto prima, sgridarlo può portare poi a problematiche comportamentali (anche gravi).

In questo modo il cane assocerà il premietto ai bisogni fuori. Mentre in casa invece non riceverà niente…

Poi una volta adulto il cane può trattenere più a lungo i bisogni. E non ha bisogno di uscire così spesso come quando è cucciolo. Tranquillo…

Ma andiamo nel dettaglio ad analizzare tutto.

1.1 Piano vaccinale e uscite

“Il cane non può uscire perché non ha finito il piano vaccinale.”

Vaccino per cani

Eh no, non funziona e non DEVE funzionare così!

Ora ti spiego:

Sicuramente devi stare attento a non andare in un’area cani…

O in un prato con erba alta dove non possiamo vedere cosa annusa il nostro cucciolo.

Però è di fondamentale importanza farlo uscire e fargli conoscere il mondo…

Le uniche cose di cui ti devi ricordare sono:

  1. Non deve annusare le altre cacche
  2. Non deve incontrarsi con cani di cui non conosci lo stato di salute.

Quindi, all’inizio, andrà benissimo la passeggiatina sul marciapiede, uno sterrato o un prato con erba tagliata.

Questo perché se non gli dai ORA (e per “ora” intendo la fase sensibile del cucciolo che va dall’ottava settimana ai 130 giorni) la possibilità di conoscere il mondo- anche annusando la pipì degli altri cani…

Non potrà avere le basi necessarie per una crescita equilibrata e senza nessun tipo di problema comportamentale.

(E vedrai che a 7-8 mesi incomincerai a vedere i primi problemi)

1.2 Errori gravi da evitare

1.2.1 Coercizioni e rimproveri

Addestramento cane

Tutto ciò che bisogna fare è diffidare dai consigli:

→ Dei non esperti
→ Di chi pensa di avere esperienza.

Si deve semplicemente capire come funziona la mente del cane per comprenderlo e, soprattutto, per non fare danni.

Come forse già saprai, il tuo amico associa tutto in pochissimi secondi…

E questo è il motivo numero 1 per cui, quando torniamo a casa e troviamo i bisogni, non dobbiamo punirlo.

Non riuscirà mai e poi mai ad associare la punizione all’aver fatto i bisogni a casa.

(Tra l’altro, sei sicuro che non lo faccia perché soffre di ansia da separazione?)

Contrariamente, andremo ad innescare un comportamento di sfiducia nei nostri confronti.

Non possiamo fare come dottor Jekyll e mr. Hyde: un giorno torniamo e gli facciamo le feste e, poi, quello dopo, ci arrabbiamo!

Lui non ne capirà il senso e non si sentirà mai al sicuro.

Molti mi dicono “Ma lui lo sa che ha fatto quello che non deve fare… Lo trovo sempre in un angolo con le orecchie abbassate.

Ma la verità è che se succede questo, è perché si sente a disagio e non sa mai cosa gli aspetta.

Altro errore che fa qualcuno, e che arriva da un retaggio culturale di vecchia data, è quello di sbattere il muso del cane sui bisogni, pensando di fargli capire che non si fanno. 

Niente di peggio.

Così andremo solo a rovinare il rapporto, oltre che a compiere un gesto davvero orribile nei suoi confronti.

Ultima cosa bruttissima – la più grave secondo me –  è picchiarlo con il giornale o le mani, pensando di fargli capire che non si fa.

Quest’azione ha effetti ancora più forti nel rapporto con il nostro cane:

Infatti, non è il vigore o la forza con cui si dà lo schiaffo il problema, ma il gesto che si compie.

Non è con questo gesto di sottomissione che si risolverà il problema…Anzi!

Così facendo daremo al cane dei validi motivi per non fidarsi, affidarsi a noi e ascoltarci.

1.2.2 Traversina e Balconi

Traversine per cani

Ragioni per cui educare il cane ad usare la traversina è uno dei più grandi errori che tu possa commettere?

 Te ne do 4.

  1. Sono deleterie e pericolose:
    Il tuo amico potrebbe strapparle o mangiarle.
  1. Insieme alle vaccinazioni non terminate, sono la tua scusa per non portarlo fuori:
    Avendo questa “comodità”, se sei indaffarato o hai poco tempo, lascerai che il tuo amico continui a farla sulla traversina…

E quindi…

  1. Imparerà sempre più tardi a farla fuori:
    Facendola sempre in casa, infatti, si sentirà più sicuro a farla dove l’ha sempre fatta.
    Quindi è ovvio che se lo porti fuori solo 2/3 volte e noti che aspetta proprio di rientrare a casa per farla…
    E’ perché – molto semplicemente – ha associato che è quello il posto giusto per la pipì.

Se, invece, togli definitivamente la traversina (anche di botto) e inizi a portarlo fuori più spesso, seguendo questa routine, vedrai che imparerà che il suo WC si trova fuori.

  1. Sarà il target perenne del tuo cane:
    Cosa significa?
    Che ogni tappeto – o qualsiasi altra cosa simile alla traversa –  che vedrà in casa, lo scambierà per una traversa, perché per lui non c’è alcuna differenza.

E il balcone o il terrazzo?

Brutte notizie.

Per il tuo amico il pavimento del terrazzo è uguale a quello di casa, quindi potrà continuare a farla lì.

Magari, a casa tua potrà anche imparare a distinguere i due luoghi…

Ma già se vai in vacanza, poiché le camere e i pavimenti sono cose astratte per il tuo cane, potrai continuare ad avere il problema.

1.3 Schema di giornata tipo per i bisogni fuori (cucciolo 2-3 mesi)

Giornata del cane

Ecco un esempio di Routine delle uscite per insegnare al cucciolo di 2-3 mesi a farla fuori.

Serviranno almeno 2/3 settimane.

Sappi che i momenti che ti elencherò qui sotto sono quelli in cui, più spesso, farà pipì.

Pronto?

  • Appena si alza, dopo avere dormito
  • Subito dopo avere mangiato
  • Dopo avere giocato
  • Dopo avere rosicchiato
  • Dopo avere corso
  • Prima di andare a dormire la sera
  • La mattina al risveglio
  • Almeno ad ogni ora
  • Ora, sapendo queste cose… siamo avvantaggiati no?

Possiamo anticipare ogni sua mossa.

E se dovesse farla dentro, come già ti ho detto prima, don’t panic!

Armati di aceto ed alcol (non usare prodotti con ammoniaca che è peggio… Rafforzano l’odore della pipì) e pulisci senza farti vedere.

Questo perché il movimento della pezza potrebbe innescare il gioco…

E, sicuramente, il nostro pulire non deve essere scambiato per gioco!

Ecco il tuo specchietto di giornata tipo.

(Prendi gli orari come orientativi… Puoi cambiarli a seconda delle tue esigenze)

Mattina

8.00 Sveglia, passeggiata per i bisogni e piccola attività di gioco.

8.30-9.00 pasto n.1.

9.15 Passeggiata per i bisogni, breve sessione di gioco, riposo.

10.00 Passeggiata per i bisogni, gioco/addestramento, riposo.

11.00 Passeggiata per i bisogni, socializzazione.

Pomeriggio

12.00 Passeggiata per i bisogni.

13.00 Pasto n.2.

13.15 Passeggiata per i bisogni, riposo.

14.00 Passeggiata per i bisogni, breve sessione di gioco, riposo.

15.00 Passeggiata per i bisogni, lasciato libero in casa sotto controllo, gioco.

16.00 Passeggiata per i bisogni, riposo.

17.00 Pasto n.3.

17.15 Passeggiata per i bisogni, riposo.

Sera

18.00 Sessione di gioco/addestramento, passeggiata per i bisogni.

19.00 Riposo.

20.00 Passeggiata per i bisogni, socializzazione, manipolazione/pulizia.

21.00 Pasto n.4.

21.15 Passeggiata per i bisogni, gioco/addestramento/libertà in casa controllata.

22.00 Passeggiata per i bisogni, sessione intensa di gioco.

23.00 Passeggiata per i bisogni, dormire.

ATTENZIONE!

Quando parliamo di piccola sessione di gioco…

Potrebbe essere una pallina lanciata vicino, far mordere una treccia, ecc..

Tutto va in base ai mesi del cane. Non facciamo sforzare troppo.

Un cucciolo giocherebbe senza fine, ma siamo noi a doverlo tutelare.

(PS. I primi tempi, potremmo anche costruire una zona chiusa per tenerlo al sicuro quando non lo abbiamo sott’occhio… ovviamente con cuccia, acqua)

1.4 Schema di giornata tipo per i bisogni fuori (cucciolo 3-4 mesi)

In questi mesi, il piccolo inizia a trattenere per un po’ più di tempo i bisogni.

Quindi, dovremo costruire una nuova routine delle uscite con orari precisi.

Avendo prima seguito lo specchietto delle uscite con orari serrati…

In questo periodo – in cui il cane ha già capito dove si fanno i bisogni – le uscite saranno solo 5. 

Dovremo cercare di mantenere gli orari fissi.

Ecco a te un esempio:

7.00 uscita

11.00 uscita

15.00 uscita

19.00 uscita

23.00 uscita

Ricorda sempre che questa è una Routine delle uscite orientativa e serve solo per farti capire le tempistiche.

Non preoccuparti se qualche volta il cane potrà sbagliare a fare la pipì in casa, anche a 6 mesi di età.

E cerca sempre, quando si farà adulto, di non farlo MAI stare per più di 6 ore con la vescica piena… 

Anche se lui fosse in grado di trattenerla per più tempo.

1.5 Le hai provate tutte ma il tuo cucciolo continua a non voler fare i bisogni fuori?

Allora potrebbe essere per uno di questi motivi:

  • Il cucciolo associa i bisogni con la fine della passeggiata e, quindi, del divertimento.
    Dobbiamo ricordarci di non ritornare subito dopo la pipì…
    Questo perché potrebbe trattenerla per farla a casa, prolungando così il suo divertimento.
  • Il cucciolo potrebbe aver paura di farla fuori:
  1. Per via degli altri cani
    Può capitare che, passeggiando, senta le varie marcature di altri cani adulti che hanno lasciato il loro segno…
    Comunicando che quella è la loro zona e, di conseguenza, il piccolo potrebbe essere intimorito e portarsi i bisogni a casa dove si sente al sicuro. 
  1. Per non essere reperibile dai “possibili predatori
    Addirittura potrebbe avere timore di lasciare il proprio odore di preda…
    Tipico comportamento atavico.

Come vedi, è fondamentale sapere queste cose per capire anche il perché il cane tarda ad imparare a fare i bisogni fuori.

2.0 Cosa fare se è adulto e non castrato

pipi del cane

Innanzitutto, dobbiamo risalire alla causa del comportamento.

Infatti, potrebbero esserci diverse ragioni che portano il cane a comportarsi così e noi, in base a quelle, dovremo poi trovare la soluzione migliore.

Ti faccio degli esempi:

→ Se a casa ci sono uomini, il cane maschio potrebbe segnare il territorio.

Questo accade perché, la maggior parte delle volte, le donne trattano il cane come un figlio…

Lo riempiono di baci e carezze (anche più del dovuto) e finiscono per innescare una forte eccitazione.

Infatti, devi sapere che, per il tuo amico a 4 zampe, non esiste più la figura del babbo e della mamma a partire dai 3 mesi…

Esiste solo il maschio e la femmina. 

Ed è chiaro che se la donna si comporta in questo modo…

Allora, il cane potrà cominciare a segnare il territorio per la “sua femmina”…

Urinando nei soliti luoghi dove si trova l’uomo: divano, letto, ecc…

Qual è la soluzione?

La donna dovrà andare a riequilibrare il rapporto con il cane, andando ad interagire sui bisogni primari… Così da fargli capire di non essere “una cagnolina da possedere”.

(Ovviamente, tutto questo accade alla rovescia.

La cagna, per lo stesso motivo, può bagnare il letto, il divano o altro…

Per segnare il territorio e far capire che l’uomo di casa è il suo.)

Potrebbe segnare il territorio perché si sente in una posizione che non gli compete.

Cosa significa?

Che il cane crede di dover essere il componente della famiglia che deve gestire tutto…

Dai rapporti alle risorse.

E non c’è nulla di più stressante e sbagliato per il cane.

Vedi…

In un branco misto (famiglia+cane), il cane deve avere bene chiaro che siamo noi che gestiamo tutto. 

Le nostre azioni gli devono dare sicurezza e, ai suoi occhi, dobbiamo risultare la sua unica  guida sicura.

Non è lui, quindi, che deve pensare a difenderci e, allo stesso tempo, difendersi dalle eventuali minacce…

Non è lui che deve avere questo pensiero…

Ma noi.

Soluzione?

Anche in questo caso, riequilibrare il rapporto lavorando sulla gestione dei bisogni primari.

Può soffrire di Ansia da separazione

Potremmo trovare i bisogni in casa, sia degli esemplari maschi che femmine, quando vengono lasciati da soli….

E qui potrebbe trattarsi di ansia da separazione: un grosso problema per tutti i cani!

Ciò che viene ignorato, spesso, è che i cani che vivono in questa condizione soffrono di vere e proprie crisi di panico.

Questo perché per lui, che è un animale sociale, stare da solo significa “morire a poco a poco”.

Motivo?

Con il branco riunito si mangia, ci si difende, ecc.

Quindi, tutto ciò che dobbiamo fare, è aiutarlo e dargli le competenze per affrontare in normale serenità la solitudine.

3.0 Il mio consiglio spassionato

Siamo giunti alla fine del nostro viaggio tra routine delle uscite e traversine…

Spero di essere stata la tua guida e di averti dato gli strumenti giusti per affrontare questo problema nel migliore dei modi.

(Anzi… già che ci sei, fammi sapere come ti trovi e scrivimi a [email protected])

Prima di abbandonarti, però, volevo dirti una cosa importante:

Vedi…

Avere un cane – ma sono sicura che tu già lo sai, se no, non staresti neanche qui a leggermi – è un impegno enorme…

Ma, allo stesso tempo, è anche l’esperienza di vita più bella che possa esistere.

E anche se bisogna portarlo fuori con neve, pioggia, vento e sole….

Anche se siamo occupati dal lavoro, figli o altre esigenze e non abbiamo MAI il tempo per lui…

Ricorda sempre che non avresti potuto farti un regalo migliore.

Perché avere un cane, ti permette di essere migliore…

Ma SOLO SE saprai amarlo, rispettarlo e capirlo come merita.

Quindi, caro lettore, fa’ un bel sospiro e affronta la questione dei bisogni con tutta la pazienza e l’amore che ti ho trasmesso.

Ne varrà la pena.

amore del cane

Tua, Cinzia.

Lascia un commento

132 risposte

      1. Sono veramente.ittimi consigli .purtroppo faccio parte di quelle persone che lavorano tanto . E esco poco con i miei 4 cani presi in add . Dal sud ., mi dico sempre .. sbagliando .loro hanno tanto cortile e tutt una casa , comunque grazie .

          1. Cara Cinzia,
            Quanto tu dici è vero.
            Sicuramente è molto meglio, sia per il cane che per il padrone, che le deiezioni vengano fatte all’ esterno.
            Tuttavia ritengo sia utile, ugualmente che il cane sappia defecare sulla traversina: le emergenze sono sempre dietro l’angolo!
            Se i casi d’emergenza non si verificano, tanto meglio, ma se si è in tali situazioni, meglio essere preparati.

            Ad esempio: come insegnare al cane a fare i bisogni sulla traversina qualora, di notte, avesse bisogno di urinare o defecare?

            Grazie in anticipo per la risposta!

          2. Lo si porta fuori, io ho 3 cani e ne ho sempre avuti, mai usato una traversa, se c’è un emergenza la fa in terra. Puliremo, per evitare di conferlo

    1. Grazie di cuore senpre utilissimi i tuoi consigli con i miei tesori ho fatto senpre come dici tu grazie per tutto l’ amore che dai!

    2. Grazie, consigli molto buoni, io quando l’ho educato riguardo i bisogni ancora non ti avevo conosciuto, un altro educatore mi ha detto le stesse cose dette da te, le ho seguite e mi sono trovato molto bene. Io sono in pensione e posso dedicargli tanto tempo, il mio problema è la dinamicità, sono lento e non corro più. Per lui e con lui vorrei correre ma non c’è la faccio, sto ovviando a questo problema lasciandolo libero il più possibile dove l’ambiente lo permette e lanciandogli una pallina che ormai adora. Ciao Cinzia grazie

      1. Il mio cucciolo ha 3 mesi. Ho cominciato a farla uscire ora dopo la terza vaccinazione. In casa fa la pipì dove vuole anche dopo 5 minuti. Quando la facco uscire, pur rimanendo almeno un’ora, niente pipì. Appena rientra pipì e anche cacca. Come farle capire che deve farla fuori?

    3. Tutto quello che hai scritto è verissimo. Io per mio piccolo meticcio, come ho fatto con i miei 3 figli, mi mettevo la sveglia ogni 3 ore x portarlo fuori. Risultato? Mai fatta una goccia di pipì in casa!

    4. Io lo esco 2 o 3 volte al giorno la traversina la metto x la notte sennò mi fa la pipi dentro. Certe mattine la trovo vicino al divano o vicino i mobili della cucina

      1. sono poche le volte e le ripeto che la traversa per lei è emergenza per il cane significa, ok posso farla sia dentro che fuori

    5. Grazie per i tuoi consigli sempre molto utili.
      ho un cane shitzu di 2 anni e lo porto fuori almeno 4 volte al giorno
      non capisco perchè ogni mattina trovo una pipì a casa, nonostante lo porti ogni mattina a fuori alle 7 estate e inverno. ho provato anche la sera uscirlo molto tardi ma niente fa lo stesso. Poi tutto il giorno niente.

    6. grazie Cinzia, ancora una volta mi hai fatto notare quanto tu ami i cani e quanta attenzione gli dai. Riesci ad infondere in altri me compreso quell’amore infinito per il mio amico a 4 zampe.
      E’ una cucciola di Huschi Siberian e tra te e lei oggi mi avete insegnato che arrampicarsi sui muri ed inventare storie tipo
      “Non ho molto tempo per portarlo fuori…”
      “Lavoro sempre…”
      “Sono da solo e torno tardi la sera…come faccio?”
      mi fa riflettere e dire ” se la amo devo trovare del tempo anche per lei”
      mi impegnerò a non farla soffrire ed ad accontentare i suoi bisogni.
      GRAZIE CINZIA

    7. Il mio cagnolino di sette mesi e mezzo ha imparato presto a farla in giardino ma la notte non si tiene i bisognini solidi e ne fa almeno 2 in giro per la stanza dove dorme anche se prima di andare a dormire lo porto fuori,aiutatemi!!!

      1. Portalo a fare i bisogni anche fuori casa, e fallo uscire con orari precisi per la pipì, nel senso che 5 volte con orario fisso più quelle che vuoi, ma portalo fuori dal giardino

    8. Buongiorno ho lo stesso problema anche io, con la mia cucciola di juck russel di 5 mesi, devo provare a togliere la traversina! Oltre a questo problema di fare i bisogni solo fuori, ho anche il problema nel richiamo perché non mi ascolta e a tirare il guinzaglio! Se riesce a darmi qualche dritta su queste 2 cose la ringrazio molto.

    9. Ciao ho un cane di piccola taglia ma grande di età. Da cucciolo lo abbiamo educato con la traversina . Noi lo portiamo al giorno quelle 3 o 4 volte al giorno. Ma nonostante lo portiamo tante volte e tenendo la traversa tutto il giorno in casa perché ci sono orari che non sta nessuno in casa , lui continua a fare la pipì sparso in casa . Mi sapresti aiutare?

  1. Assolutamente d’accordo l’ho vissuto con la mia Trilly una snauser di 6 anni ma precedentemente ho avuto anche una maltese che è vissuta 18 anni nonostante mio Papà l’aveva trovata fuori e non l’ha investita ; aveva 2 anni circa secondo il veterinario al quale ci siamo affidati
    Grazie grazie mille e ti seguo eccome

  2. Ugo e’ con me da 14 annj I primi 15 giorni siamo scesi per I bisogni anche 15 volte al giorno….risultato: come aveva bisogno di avvicinava alla porta d’ ingresso….

    1. Vero,se prendi un cana devi programmare almeno qualche mese di tante attenzioni. Ho la fortuna di avere un giardino e il mio primo cucciolo è arrivato d’estate e gli ho dedicato le mie ferie…abbiamo vissuto insieme per 13 anni in modo meraviglioso….ora da otto anni ho un’ altra cagnolina,arrivata d’inverno…è stato più difficile,ma ci siamo riusciti….Abbracci e baubaci!

  3. Buonasera Cinzia , ho da poco iniziato ad educare i miei cani ,di 3e 6 anni , seguendo pedissequamente i tuoi consigli. I risultati ottenuti mi hanno soddisfatto appieno. Dopo questa prima esperienza dovrò iniziare ad educare i cuccioli (5)di 2 mesi. Per cortesia puoi dirmi con quali esercizi devo iniziare? Per quanto tempo gli esercizi devono essere ripetuti? Con quale frequenza? Volevo precisare che sono cani da caccia che io porto molto spesso in montagna. I cuccioli comincerò a portarli nel bosco a tre mesi per dargli quel giusto imprinting che gli consentirà di amare gli odori ,che solo nel bosco possono sentirsi.
    Volevo chiederti,inoltre , quali premietti conviene prendere , c’è ne sono centinaia di tipi ma ho notato che molti di essi non soddisfano il gusto del cane . Ti chiedo inoltre di suggerirmi quali marchi possono essere usati per porta premietti, guinzaglio, pettorina, ecc. Normalmente non sono così prolisso ma, in questo caso ,considerato l’argomento che mi sta particolarmente a cuore lo sono stato e mi scuso per questo. Resto in attesa di tue info. Grazie

  4. Grazie Cinzia. Concordo con tutto e so per esperienza che non occorre molto tempo perché i cani imparino a fare i loro bisogni fuori ma solo un po’ di pazienza e tanto amore.

    1. Grazie Cinzia, e’ proprio così .con la mia beagle, mancata 1 anno fa a 18 anni, le traversine le ho usate solo negli ultimi tempi quando ormai faceva fatica a uscire specialmente in inverno.

  5. Grazie Cinzia, concordo su tutto ma, d’estate, col caldo torrido e afoso di Milano, come si fa a portare il cane fuori col cemento delle strade che sputa fuoco ! Ho un Jack Russell di 1 anno e mezzo che fa molta fatica a sopportare il caldo. A volte lo prendo in braccio, da casa all’area cani , per evitare che si ustioni le zampe sul cemento bollente, ma va comunque in affanno. Mi porto una bottiglia d’acqua per bagnarlo tutto il tempo che stiamo fuori. È corretto ? O è meglio non portarlo fuori nelle ore più calde ? Grazie
    Ciao, Morena

  6. Grazie dell’ articolo.Il problema non è di giorno ma la notte…ha circa 2 anni femmina presa dal canile e la notte la fa ancora. Cosa posso fare? Grazie ciao

  7. Grazie, sono pienamente d’accordo con te. Mandy ha compiuto i sei mesi ma, nonostante la portiamo fuori con premietti e complimenti quando la fa fuori, a volte non la fa in giardino ma aspetta di rientrare in casa e fa pipì.
    L’altro giorno ha fatto pipì nella sua cuccia e sto ancora cercando di capire perchè
    carmen

  8. Grazie mille! La mia Trilly non è ancora arrivata e nel frattempo io “studio” per accoglierla preparata! Del mondo dei cani non so nulla ma attraverso i tuoi preziosi insegnamenti sto imparando tanto! Quindi grazie!

  9. Grazie. I miei cani nn fanno mai i bisogni sulla traversina ma a volte sarebbe comodo, specialmente per le emergenze.

  10. Ho apprezzato i tuoi consigli, cercherò di metterli in pratica. Ho una coppia di yorkshire entrambi di 10 anni. Il maschietto i primi anni era molto preciso aspettava la passeggiata per fare i suoi bisogni, (esce minimo 4 volte al giorno) da un po’ di anni mi fa la pipì in casa anche dopo essere appena uscito, non sapevo più cosa fare. Ora avendo letto il tuo articolo proverò con il premio spero mi vada meglio. Puntualizzo che anch’io uso le traversine giusto per quando faccio tardi dal lavoro o la notte, ma lui non le pensa.

    1. Ciao, non è il problema che non le pensa, è che sarà sempre confuso, lui non pensa che tu farai tardi e quindi oggi deve usare la traversa. Poi avendo un maschio e una femmina può capitare che il maschio segni, oppure se entrano persone che hanno cani, oppure entrano altri cani.

  11. Io porto il mio cane di 10 anni fuori tre volte al giorno al guinzaglio,ha sempre fatto i suoi bisogni, non ho mai dato nessun premio, però ogni tanto, è capitato che al mio rientro nelle ore mattutine o dopo una serata passata fuori con amici, di trovare al mio rientro la sua urina sul divano oppure addirittura sul letto. questo succede pochissime volte e non comprendo.

    1. Scusami ma 3 volte sono poche; il tuo cane è un maschio..presumo.. quanti uomini ci sono a casa? Nel tuo letto dorme qualche uomo? Scusami le domande personali, ma mi serve di sapere, se il tuo cane lo fa per motivi, di segnare che tu sia una sua cosa, se fosse femmina per fare capire che lei è la prima donna? Che razza è?

  12. Siamo andati in vacanza una settimana, e abbiamo lasciato la cagnolina ad una figlia Sitter. Era appena sterilizzata, subito dopo il primo calore. Aveva 10 mesi. Aveva imparato a fare i suoi bisogni in veranda, usciva 2 volte mattino e sera con mio marito in quanto io non ancora deambulabile dopo
    intervento al ginocchio. La dog Sitter di sera la portava al parco. Dormiva nel lettone. Ma da quando siamo tornati fa i bisogni al fianco della poltrona. Stanotte le ho detto: cos’ e’ questo? Con la testa abbassata di e’ nascosta in veranda poi io la giuardavo e anche lei mi guardava, un lungo sguardo triste. Siamo rientrati il 24 giugno e la cosa si ripete spesso. Cosa le sta succedendo. Lo capisce.

  13. Ho problemi a seguire i consigli del post perché la mia cucciola (3 mesi) non fa MAI i suoi bisogni quando scendiamo, anzi si trattiene per farli poi a casa sulla traversina. Mi porto sempre i biscottini per premiarla ma non riesco mai a farlo. Eppure facciamo passeggiate lunghe di 40-50 minuti almeno 3 volte al giorno.

  14. Innanzi tutto tanti complimenti, sto, seguendo i suoi video/articoli e sto imparando tantissimo, il mio bolognese fa i bisogni fuori sul prato, preferisce l’erba, ma lascio sempre una traversina in bagno per l’emergenze, mai fatta al di fuori di questi posti.

  15. La mia cagnetta di quasi 10 anni fa i suoi bisogni durante le passeggiate, ad orari ben precisi, 3 volte al giorno. Non ne fa mai in casa. Il problema è che quando piove non vuole assolutamente uscire, e la trattiene anche per molte ore, non le fa male? Cosa posso fare?

  16. Cinzia ho un cucciolo di quasi 5 mesi di cavalier king, ho cercato da subito di fare le uscite come da te indicato, dopo pasti sonnellino gioco, ma lui porta tutto a casa…. Ho levato le traversine, ma niente…. Ora le ho dovute rimettere sul balcone perché spesso la pipi va a finire sul balcone del piano sottostante…. Aiutooooo… Dimmi che ho speranza….

  17. davvero molto chiaro ed utile questo insegnamento ; avrei però un grande dubbio in quanto sto per prendere un cucciolo, (il periodo di vacanze natalizie e una coincidenza ma mi aiuta a gestire e impostare orari per quando ricomincerà la routine della scuola) e la mia domanda è la seguente : ho un giardino quindi potrei, finché non ha tutti i vaccini, portarlo fuori per i bisogni senza problemi ed evitando la traversina MA… la mattina presto, la sera… fa freddo, mi preoccupa lo sbalzo di temperatura tra dentro e fuori… non devo farmene un problema e portarlo comunque fuori oppure in questi casi è meglio la traversina? ti ringrazio anticipatamente per qualsiasi delucidazione!

    1. Prima cosa lo porti fuori e gli fai conoscere i cani che conosci e sai che sono sani, il periodo della socializzazione non la devi perdere per la socializzazione è troppo importante. Se fa freddo gli metti un cappottino

  18. Ciao Cinzia. Il mio cucciolo ha 2 mesi ed il veterinario mi ha viwtato si farlo uscire per fare i bisogni perché non ancora totalmente vaccinato. Ha fatto i due primi vaccini. Come faccio a fargli fare i bisogni fuori?

    1. Lo porti fuori normalmente come facciamo tutti, non vai nelle aree di sgambamento, no dal veterinario e no in un canile per il resto vai dove vuoi

  19. Buonasera, ho appena letto l’articolo.vi avevo chiesto dei consigli perché il mio cane di 18 mesi,nonostante le uscite frequenti x fare i bisogni,ancora mi fa la pipì qua e la in casa.effettivamente non ho provato a premiarlo e seguirò questo consiglio.grazie mille x i preziosi consigli. Buona serata

    1. Signora i consigli li trova nell’articolo, è spiegato cosa fare o no quindi gli spunti li ha. Guardi anche il canale di Fantasticane su you tube è gratuito

      1. Deve costruire una routine di orari precisi almeno 4/5 volte e non è le ore che sta fuori , ma gli orari precisi e togliere le traverse. Avete fatto fare la piì li per tanti mesi ed ora le viene difficile farla in altri posti quindi ora ci vuole tempo prima che capisca dove deve farla, anche perchè tiene ancora le traversine

  20. Ciao Cinzia
    Grazie ancora per i tuoi consigli
    Io attualmente porto molto spesso la mia cucciola fuori in giardino e riesce la maggior parte delle volte a fare i bisogni fuori .
    Rimane il fatto che dentro all’appartamento al 3 piano ho anche una traversina dove lei puntualmente fa i suoi bisogni …quindi sia dentro che fuori …delle volte è puntuale altre no ….

    1. Se lei leggesse bene l’articolo, troverebbe la risposta. Deve togliere la traversa, altrimenti il cane non capirà mai dove farla.

  21. Anche io ho questo problema. Due cani. Uno mio che fino a quando ha vissuto con me non ha mai fatto la pipi in casa. Ora dopo sei anni convivo e il mio compagno ha un pincher di 5 anni che ha sempre fatto, da piccolo la pipi nella traversina e ora da adulto continua a farla in casa. Ora anche il mio si è messo a copiarlo. Così alla mattina troviamo pipi sotto al tavolo. Premetto che li portiamo fuori 4 volte al giorno ma la cosa continua. La fanno di notte quando noi dormiamo perché di giorno non fanno una goccia. Che fare? Non sappiamo come agire. Un consiglio? Siamo disperati perché nemmeno i repellenti sono serviti a nulla.

    1. Il cane del tuo compagno, poverino che fa la pipì in traversa, e quindi da adulto s’ìncasina con la traversa sa che può farla anche dentro, mi meraviglio che sono 5 anni che fa pipì in casa. Poi metti che sono due maschi non cresciuti insieme segnano il territorio.

  22. Grazie Cinzia se stata utilissima specialmente per quanto riguarda la traversina io pensavo che poteva essere una buona cosa e invece e tutto contrario grazie.

  23. Grazie Cinzia x i tuoi utilissimi consigli! Li metterò in pratica col mio cucciolo di 5 mesi… che sta attraversando proprio questa fase dei bisogni: come imparare a farli fuori!? È stato un piacere fare la tua conoscenza

    1. Se si mette d’impegno ci riuscirà e seguendo Fantasticane troverà tutto sulla gestione del cane e l’educazione di base

  24. Cara Cinzia ti hi inviato 5 mail per la richiesta rimborso ma non ricevo risposte nonostante sia passato un po’ di tempo . Per quale motivo ? C’è una procedure per il rimborso oppure una semplice comunicazione come dici nella pubblicità ? Fammi capire come funziona. Grazie

  25. Vuoi che ti scrivo su facebook? Oppure su siti dove non ci sono moderatori di convenienza . Fammi sapere come devo chiedere comportare.

  26. Ok, ho capito tutti i consigli però.. se un cucciolo ha 2 mesi ed è appena arrivato a casa e gli manca il 3° vaccino..come si fa a portarlo fuori? Dicono non possa fino al terzo vaccino.. quindi per forza di cose rincorri nella traversina o no? Come si può fare sennò?

    Grazie.

    1. Ma chi ha detto che non deve uscire? Non lo porterà al mare a fare il bagno, non lo porterà in un canile, andare dal veterinario a fare i vaccini è pericoloso dal veterinario ci sono cani malati. Lei lo porta sotto casa nello stesso posto lo fa camminare una 20 mt e questo lo fa per 5 /6 volte al giorno, con orari precisi così il cane imparerà queando e dove farla il cane, cucciolo, dopo mangiato, dopo che si alza, dopo che ha giocato, dopo che ha rosicchiato fa i bisogni

  27. Ciao cinzia il mio cane a 2 mesi e una razza piccila e mi dicono di non portarlo giù finche non si fanno le vaccinazioni devo aspettare nel frattempo uso la traversina un po sopra un po fuori i bisogni li fa in casa devo aspettare

  28. Grazie Cinzia , video molto utile, ho una cucciola di bulldog francese di 6 mesi , abbiamo avuto problemi con i bisogni perché ci siamo trasferiti e non riconosce più il posto in cui faceva i bisogni prima , adotto lo stesso metodo consigliato da te ?

  29. Ciao Cinzia, la mia cagnolina è arrivata a casa due settimane fa; nonostante la faccia uscire spesso durante la giornata non ha mai fatto un bisogno fuori. Per adesso li fa sempre negli stessi punti della casa, cosa mi consigli di fare?? Grazie in anticipo!!

    1. Quanti mesi ha? Comunque se è cucciola, deve uscire appena mangiato, appena sveglia, dopo che ha giocato, se la fa uscire ogni 3 ore piano piano troverà l’abitudine se poi legge l’articolo e vede il video nel mio canale di you tube capirà come fare costruire una routine delle uscite con orari fissi. Se la fa in casa non la sgridi, pulisca senza che la veda, con aceto e alcool, perchè molti detersivo contengono ammoniaca che è un componente dell’urina

  30. Salve, ho adottato un cucciolo da poco che avendo fatto solo il primo vaccino mi hanno detto che finché non li faccio tutti e tre non può uscire. È proprio per questo che le scrivo perché io vorrei educare il cane alla traversina senza che ciò comporti che in futuro quando potrà uscire non lo farò uscire. Per questo le chiedo se ha consigli su come fare, grazie e una buona giornata

  31. Salve Cinzia, noi dopo la perdita di tea da 10 giorni abbiamo adottato una cucciolina meticcia , deve arrivare tra una settimana!
    Ho letto con attenzione il suo articolo e vorrei chiederle se il metodo che ci avevano insegnato con la precedente canina è valido anche per lei.
    Con tea ha funzionato benissimo : ci fu consigliato i primi 20 /30 giorni di farla dormire nel trasportino vicino a noi in camera, per farle capire i tempi di sonno e la mattina la prendevamo subito e gli facevamo fare bisogni in giardino( almeno fino a che ha completato vaccini!)
    Lei aveva capito che la notte era fatta x dormire e dopo circa 20 giorni lasciavamo la porta trasportino aperta ma lei ormai aveva già capito che si faceva i bisogni fuori!
    Poi è capitato che per emozioni o altro durante la giornata qualche inconveniente lo faceva ! Ma devo dire che ci siamo trovati bene e non ha mai pianto durante la notte! Sentiva che ero lì vicina!
    Cosa ne pensa?

  32. Complimenti per l’articolo. Sono assolutamente d’accordo, perché l’utilizzo della traversa non solo è meno bello per il cane ma meno utile anche per noi. Perché la passeggiata fa bene anche a noi. È una comodità fasulla in quanto ci fa solo capire che utilizziamo la traversa perché non abbiamo voglia di uscire con il cane.
    Tra qualche anno, quando ne avrò la possibilità, vorrei adottare un cucciolo di spitz tedesco piccolo, la mia razza preferita. A tal fine mi sto informando prima di prenderlo, educando me stessa a poterlo avere.
    Riguardo i bisognini il mio dubbio è: quante volte davvero deve uscire il cane? Da piccolo ogni tre ore ha scritto. E da adulto?
    Poi, considerando la razza spitz tedesco piccolo, come fare appena lo si porta a casa? I cuccioli di questa razza sono davvero mini e mi spaventa l’idea che portandoli fuori possa prendere freddo o al contrario un colpo di calore. Anche se non mi piace l’idea, non è possibile utilizzare la traversa i primi mesi e poi quando è un pochino più grande e robusto insegnargli a farla fuori e pian piano togliere la traversa?
    Oppure devo semplicemente gestirlo se fa freddo e portarlo fuori comunque?
    Inoltre mi chiedevo… devo essere tutto il giorno a casa con lui?

    1. Il cane lo deve portare da subito fuori, gli mette un capottino per il freddo e per il colpo di calore dovrebbe stare al sole con 3o° o in macchina quindi questo on è il caso. Mai la traversina comunque deve uscire almeno ogni 3 ore e segua le indicazioni dell’articolo.

  33. Salve, quello che ho capito è che se voglio che faccia i suoi bisogni fuori devo portarlo fuori (questo però lo immaginavo anche da non addestratore). Quello che non ho capito è come gli insegno a farla sulla traversina o vaschetta se ha necessità la notte o quando dalle 7 torno alle 18 da lavoro?
    Grazie

    1. Signora è un cane e i bisogni li deve fare fuori, no in un telo o altro. Fare fare i bisogni ad un cane in casa è un maltrattamento

  34. Sempre ottime direttive Cinzia, grazie per diffondere protocolli validi,
    nell’esempio pratico: l’ultima una canina adottata sei mesi fa ha 3 anni,
    praticamente passati sempre nel box del canile e prima del cacciatore.
    Semplicemente regolarizzare le uscite ad orari e percorsi spesso simili l’ha aiutata a capire in soli 2 mesi di espletare i suoi bisogni fuori.
    Gratificazioni sociali e premi in bocconcini appetitosi hanno rinforzato il tutto.

  35. Salve,
    ho un meticcio di un anno e mezzo che vive in casa, purtroppo anche io ho questo problema, mi fa spesso la pipì in casa, sulle tende, contro i divani, soprattutto in camera di mia figlia sul piumone, se lascio la porta aperta, di notte lo tengo nella sua stanza , ma spesso al mattino ha fatto la pipì in giro, rare volte sulla traversina, sono disperata!!!
    Quando va con i bambini dalla nonna ha imparato a non fare più i bisogni in casa, non riesco a capire il problema.

    1. Signora ha letto l’articolo e tutto ma mi sa che non seguito bene sta facendo di tutto per fare fare i bisogni in casa. Prima cosa non si usano le traverse, seconda cosa deve costruire una routine delle uscite. Deve uscire ad orari precisi e almeno 4/5 volte Poi deve andare a lavorare sulla gestione dei bisogni primari che trova in Fantasticane.
      Le invio un video esplicativo sulle uscite https://www.youtube.com/watch?v=n22W7n7Hr74&t=10s si ricordi di non abbracciare troppo il cane, di prenderlo in braccio, per il cane non esiste la mamma o il babbo, ma il maschio e la femmina. Quindi segna il territorio se magari a casa entra qualche persona maschile nuova, un gatto o cane in casa

  36. Salve Cinzia, io come lei ho sempre avuto cani e non ho mai usato la traversa, da una settimana ho adottato un cucciolone di circa due anni….. Una nuova esperienza per me, perché il mio amico ha vissuto sempre in canile e anche se lo esco più di 5 o 6 volte al giorno, noto che ha timore nel fare la pipi fuori. C’è qualcosa che magari sbaglio, oppure qualcosa che mi saprebbe consigliare?

    1. Costruisci una routine delle uscite con orari precisi. Appena la fa fuori gli dica piano bravo e gli da un premio e lo porta dove l’ha fatta così sentendo il suo odore la farà li. Purtroppo il trauma del canile…..solo pazienza e routine delle uscite. Pazienza e amore e brava per il gesto dell’adozione

  37. Ho una cucciola che deve terminare le vaccinazioni e di conseguenza ancora non posso portarla fuori. Sa fare i bisogni sulla traversina ma a volte li fa fuori… Perché? Come farle capire che non deve farli fuori dalla traversina? Grazie

  38. Ciao a tutti, io ho una femmina di jack russell terrier, adorabile..ha avuto una cucciolata, ben sette cuccioli. Vorrei tenermi un maschietto, ma ho paur che non sia bravo come la mamma e che essendo maschio mi fa pipi’ ovunque per marcare il territorio. Allora mi chiedo forse è meglio tenersi una femminuccia in casa? Sos

    1. Nessuno potrà dire come sarà, la cosa sicura è che ci dovrai lavorare, educare, dovrai sterilizzare la madre. Non esiste la mamma o il babbo ma il maschio e la femmina, sicuramente è sempre consigliato avere un maschio ed una femmina, pe quando riguarda la pipì se si educa bene il cane le pipì le fanno fuori

  39. Salve Cinzia. Ho preso un cane da un canile una settimana fa. Meticcio di 9 mesi. Con fatica siamo riusciti a portarlo in casa.. Ma adesso ha paura dell’ascensore, delle scale dell’esterno. Usiamo i giornali in casa perché la traversina la distrugge. Quindi vorrei tanto che facesse i bisogni fuori, non sa quanto! Ma non esce. ..Lo stiamo convincendo e apprende in fretta. Ma nel frattempo…

  40. Ho appena preso con me Mia, il cagnolino della mia amica che è venuta a mancare.
    Mia è abituata purtroppo a fare i bisogni solo in casa .
    Lei ha circa 11 anni
    Io vorrei abituarla a fare i bisogni fuori così da portarla anche a passeggio. Non usciva mai di casa.
    Può aiutarmi?
    Grazie
    Matilde

    1. Cosa pretende 11 anni chiusa in casa, costruisca una routine delle uscite almeno5 sarà dura, dovrò togliere anche la traversa, ma ho paura che 11 anni di pipì nella traversa sia difficile se non impossibile modificare un comportamento

  41. Il mio cucciolo l’ha fatta in casa solo poche volte quando era piccolo e appena arrivato a casa. Ha capito subito che i bisogni si fanno fuori, inizialmente li faceva solo in giardino, uscivamo e non faceva niente per poi farla in giardino appena rientrati.
    Ora senza problemi la fa in giardino o in passeggiata, di notte quando capita che ha bisogno di uscire viene in camera e io capisco, apro e aspetto che lui torni. Ora il mio problema sara se andiamo via e lo porto in un hotel, come faccio la notte?

    1. Lo porti fuori la sera più tardi possibile e la mattina prima possibile e se è abituato a chiamarti a casa lo dovrebbe fare anche fuori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati
Clicca qui per iniziare il tuo percorso Fantasticane >>
Il tuo carrello
Il carrello è vuoto
Inizia shopping!
Vai allo Shop