logo

Cane e fuochi d’artificio

Indice

 


Intro

cani e fuochi artificio

I fuochi d’artificio sono tra i motivi di paura più frequenti tra i nostri amici a quattro zampe…

E saper fare fronte a questa problematica è grande atto d’amore, comprensione e responsabilità.

Purtroppo, si stima che almeno il 40 % dei cani ne soffra…

E, per evitare che con il passare del tempo la situazione peggiori sempre più, è necessario intervenire in modo ben preciso.

Ora potrai chiederti…

“Cinzia, ma come faccio a tranquillizzarlo? Sembra impossibile”

Ma tu non preoccuparti.

Passo passo, vedremo come prevenire questo problema!

Prima, però, andiamo a vedere quali sono i sintomi più comuni di paura legati al panico per i rumori forti come le botte…

E quali sono i rischi più gravi in cui potete incorrere tu e il tuo amico a 4 zampe.

Sintomi più comuni e rischi più gravi

Questa paura, spesso, può non avere grosse conseguenze…

Ma il fatto è che, a volte, questa sensazione di timore provata dai nostri amici non può nemmeno essere lontanamente paragonata alla paura.

paura cane

Questo perché se, da un lato, la paura è quel sentimento che viene provato dal cane in una situazione in cui lui è in grado di riconoscere (in un ambiente interno o esterno) lo stimolo che gli provoca timore…

Dall’altro, lo stress per le botte è un vero e proprio stato di angoscia.

Infatti, il cane arriva a provare dei veri attacchi di panico perché non riesce nemmeno a comprendere da dove provenga il rumore e che cosa lo provochi.

Ed è chiaro che, in una situazione del genere, in cui il tuo amico non riesce a comprendere da cosa è circondato…

Le conseguenze possono essere ben peggiori di quelle provocate da un semplice spavento.

Come accennato prima, infatti, questo status emotivo può degenerare al punto da creare danni molto gravi:

Il cane può provare a scappare…

Può ferirsi durante la fuga…

Può, addirittura, avere problemi cardiaci.

Il suo olfatto e il suo udito, tra l’altro, non aiutano!

Anzi.

Considera che il cane ha un udito 4 volte più sviluppato del nostro…

(Sia per il volume percepito che per le frequenze captate)

Ed è in grado di fiutare l’odore del fuoco a Kilometri di distanza…

E questo, ovviamente, non fa altro che amplificare la sensazione di angoscia.

Prova ad immaginare, ora, come debba sentirsi il tuo amico, se- prima di venire a contatto con i fuochi d’artificio per la prima volta…

Non ha mai avuto esperienza, anche minima, di suoni forti!

Probabilmente, proverà una condizione di stress così assurda ed inaudita che verrà riportata a galla anche quando, nel futuro, sarà in presenza di rumori più deboli.

Cosa puoi fare quindi per rendere il tuo cane più sereno durante i fuochi d’artificio?

Beh…Dipende: analizziamo insieme tutte le possibili situazioni.

Cosa fare…

Se hai un cucciolo

Sicuramente, ti trovi in una condizione molto più facile da gestire…

Perché hai “tutto” il tempo per insegnare al tuo amico che, durante questi forti spari, non c’è nulla di cui temere e che è tutto a posto.

cucciolo spaventato

Quindi, per prima cosa, bisogna evitare che si traumatizzi.

Come puoi procedere?

Grazie a dei video che puoi tranquillamente trovare su YouTube…

(Quelli in cui vengono simulati vari tipi di rumori, per intenderci.)

Puoi abituare, pian pianino, il tuo cane alla presenza di diversi suoni.

Basterà utilizzare dei premi in cibo e giocare con lui mentre alzi GRADUALMENTE il volume del video.

Così facendo, il cane assocerà una sensazione positiva al rumore dei fuochi.

[A proposito, se non sai a cosa giocare e quali tecniche utilizzare…

Puoi tranquillamente prendere spunto da qui.

Ho creato una presentazione gratuita in cui ti mostro come accedere a 50 giochi da fare dentro e fuori casa.

Questi, non solo ti aiuteranno nella tua impresa…

Ma rafforzeranno anche il vostro rapporto…

E aumenteranno l’autostima del tuo cane (se ha particolari insicurezze) grazie alla gratificazione per il lavoro richiesto]

Ovviamente ci vorrà tempo.

Questo metodo è basato sulla tecnica della desensibilizzazione e del controcondizionamento….

E dovrebbe essere messo in pratica già a partire da qualche settimana o mese prima delle feste.

Se hai un cane adulto

Ecco…

Qui la situazione si complica.

cane adulto spaventato

Soprattutto se il tuo amico è già nelle condizioni in cui è difficile fermarlo dall’ansimare o dall’avere crisi respiratorie.

In questo caso, bisogna necessariamente rivolgersi al veterinario di fiducia…

E considerare insieme di adottare qualche farmaco per permettere al tuo cane di superare meglio la notte.

Ma dopo ne parleremo meglio.

Ad ogni modo…

Se hai un cane adulto e prevedi che nelle successive ore ci siano fuochi…

Il mio consiglio è quello di portarlo a fare molta attività nelle ore precedenti…

Riportarlo a casa stanco ed appagato…

E, infine, accendere la TV in modo tale da rendere il volume dei fuochi meno udibile.

E mi raccomando…

Non tenere MAI E POI MAI il cane fuori…

Oppure – peggio – legato ad una catena per il rischio che possa scappare!

Così facendo, potrà addirittura strozzarsi durante il vano tentativo di fuga.

E, fidati, purtroppo, accade molto più spesso di quello che si pensa.

Ma ora andiamo più nello specifico…

Come comportarti…

In casa

Come ti dicevo prima…

Sarebbe ideale, quindi, se il putiferio avvenisse quando siete entrambi a casa; nel suo luogo sicuro.

in casa

In quel caso, devi cercare di creare una sorta di mini rifugio…

(Ricorda: lo spazio quanto più è piccolo, riparato e confortevole, meglio è)

Stargli vicino…

E cercare di intrattenerlo con giochi e altre attività mentre il volume della musica o della T.V. è ad un volume abbastanza sovrapponibile a quello dei botti.

Purtroppo, però, sappiamo che questi maledetti fuochi, soprattutto nelle grandi metropoli, vengono sparati non solo a capodanno…

E, chiaramente, non sempre si può prevedere quando ciò avverrà.

Ma vediamo come poter affrontare, al meglio, anche questa situazione più complicata.

Fuori casa

In esterna, la vulnerabilità del tuo amico è maggiore e TU devi cercare di non commettere questo grande e comunissimo errore:

Andare da lui preoccupato e cominciare a coccolarlo.

cosa fare fuori casa

Vedi, i cani avvertono tutte le nostre emozioni e se, quindi, tu vai da lui mostrando il tuo timore…

Non fai altro che contribuire ad aumentare il suo stress.

E se lo accarezzi, quindi, è come se lo premiassi per il semplice fatto di avere paura.

Purtroppo, non serve a nulla nemmeno rincuorarlo oppure dire parole come “calmo” o “tranquillo”…

Lui non riesce a comprenderle e, così facendo, si rischia che lui capisca l’opposto.

So che è complicato, ma c’è poco da fare.

Anzi.

Non c’è altro da fare se non portare SUBITO il tuo amico in un posto sicuro e cercare, in ogni modo possibile, di non farlo scappare.

Ad ogni modo, per le situazioni più gravi…

Sapevi che esistono dei prodotti ad hoc creati appositamente per porre un’argine al problema?

Chiaramente, come ti accennavo prima, è sempre meglio farsi prescrivere dal veterinario la soluzione migliore e che si adatta di più al tuo amico…

Ma iniziamo a vederli insieme:

Prodotti utili

Collarino D.A.P.

71ZqUPdLyaL. AC SL1500

Questo collarino può risultare davvero utile in queste occasioni.

In pratica, contiene il famoso feromone materno che si trova nel latte…

E che la madre utilizza per trasmettere al cucciolo rilassamento e tranquillità.

Ad ogni modo, non è un elisir magico e può anche non funzionare in alcuni casi.

È sempre bene, ad ogni modo, chiedere consiglio al proprio veterinario di fiducia.

La pettorina Thundershirt

61TSyWW1LjL. AC SL1500

Questa, più che una pettorina, in realtà, è una vera e propria maglia che fa pressione su alcune zone specifiche del corpo…

In modo tale da infondere una sensazione di calma al cane.

Anche questa soluzione non fa miracoli…

Ma, credimi, può diventare un valido supporto!

Ad ogni modo, questi consigli puoi utilizzarli per eliminare o, comunque, provare a ridurre la paura dei botti del tuo cane…

Purtroppo, però, devi sapere che la paura non è sempre totalmente eliminabile…

Ma, per il benessere del tuo amico, vale sempre la pena provarci.

Anzi, se vedi che il problema è arrivato ad uno stadio così grave che nessuno di questi consigli riesce a tornarti utile…

Allora, ti consiglio caldamente di rivolgerti ad un veterinario comportamentalista…

Così che, insieme, possiate iniziare un percorso specifico per comprendere al meglio il tuo amico e cercare la soluzione più adatta al suo caso 🐶

P.S. Se ti interessa infondere tanta calma e tranquillità al tuo amico a 4 zampe anche in contesti diversi…

(Come strade trafficate piene di sconosciuti o altri cani che lo rendono agitato)

E renderlo un vero e proprio “maestro zen”…

Puoi dare una sbirciatina qui!

Fammi sapere che ne pensi su [email protected])

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati
Clicca qui per iniziare il tuo percorso Fantasticane >>
Il tuo carrello
Il carrello è vuoto
Inizia shopping!
Vai allo Shop