logo

I consigli di Cinzia per tenere il tuo cane al sicuro dal caldo quest’estate

 

In estate, la vita dei nostri amici può rivelarsi parecchio stressante.

I cani non possono alzarsi dalla cuccia e andare ad accendere il ventilatore o il climatizzatore, e contano su di noi affinché ci preoccupiamo di mantenerli al fresco e ben idratati, prima che ce lo facciano notare con ansimate rapide e pesanti.

Con questo articolo ti voglio lasciare una lista di cose da sapere che possano aiutarti a passare un’estate piacevole e senza timori con il tuo cane.

Ci sono principi chiave da tenere a mente.

In generale, i consigli che leggerai qui sotto sono validi per tutti i cani, ma in particolare si rivolgono a quelli che hanno un rischio più alto di prendere un colpo di calore, disidratarsi, o collassare.

Sto parlando di:

  • Cuccioli;
  • Cani anziani;
  • Alcune razze come i bulldog, il carlino, il pechinese, il boston terrier e il boxer (cioè quelle razze definite brachicefaliche). Queste razze sono purtroppo predisposte a soffrire maggiormente il caldo, dato che hanno la canna nasale più corta, avendo il muso schiacciato.

Queste condizioni peggiorano se il cane è:

  • Sovrappeso (i cani obesi si disidratano più velocemente);
  • A pelo raso e scuro (il pelo scuro trattiene più raggi solari rispetto a quello chiaro).

 

Quando sei fuori

Uscire con il tuo cane in estate può essere un problema se non tieni a mente alcune regolette. Molte persone purtroppo si basano sulla propria personale sensazione (es. oggi fa caldo, ma non troppo dai!) ignorando che il cane soffre molto di più il caldo di noi.

Innanzitutto, il calore fuoriesce dal suolo, quindi il cane lo sente subito, e cammina ad un’altezza dove fa più caldo.

Presta massima attenzione agli orari!

In estate devi fare uno sforzo in più e far quadrare le tue passeggiate con una temperatura che non sia insostenibile per il tuo cane.

A parte mattina presto e sera, in una giornata molto calda dovresti tenere il tuo cane a riposo.

Se fa troppo caldo per te, sicuramente lo sarà anche per lui. E ripeto, non perché vogliamo esagerare, semplicemente i cani sentono il calore molto di più.

Un volta fuori, cammina sull’erba invece che sull’asfalto o sulla sabbia. Tu hai le scarpe e non te ne accorgi. Il tuo cane no… a meno che non gliele compri, ne esistono di tutti i tipi in commercio e possono davvero evitare che una passeggiata fuori diventi un inferno per lui!

Qui trovi un esempio 

Stessa cosa se vuoi entrare in un negozio: lasciare il cane legato fuori, se ha luce solare diretta e può solo sedersi sull’asfalto, è una pessima idea.

Non ci sarebbe bisogno di dirlo, ma MAI lasciare il cane in macchina, anche solo per 10 minuti!

In realtà per il tuo cane quel tempo è un’eternità.

Perché la temperatura cresce a un ritmo vertiginoso (sì, anche se lasci il finestrino aperto).

Può passare da 30 a 40 gradi nel giro di 10 minuti. Secondo i veterinari, questa è la prima causa di collasso.

Anche per il fatto che lasciarlo in macchina solo, può portare il tuo cane in uno stato di ansia e/o claustrofobico (spazio piccolo, solitudine, magari rumori del traffico e gente che passa intorno etc.).

E questo ovviamente accelera la sua disidratazione.

Non lo dico per spaventarti, ma è davvero qualcosa che le persone tendono a non considerare.

Uscire 10 minuti, incontrare qualcuno e fermarsi a parlare per altri 10, è una cosa che può succedere a tutti. Elimina il problema alla radice e promettiti di non lasciare il tuo cane in macchina.

A parte questo caso, la disidratazione nel cane può avvenire in tempi abbastanza rapidi.

Ricorda che i cani non sudano (a parte che attraverso le zampe, in piccola parte), ma si raffreddano ansimando. L’80% del calore viene disperso in questo modo. Quando lo vedi ansimare molto più del solito, potrebbe essere un segnale di pericolo: altri segnali sono battito cardiaco accelerato, aspetto pallido, lingua e gengive viola.

Se sei fuori quindi, ricordati di portare una ciotola con te da riempire in una fontanella quando ne hai la possibilità, oppure una bottiglia di acqua fresca.

Pensaci in anticipo, ad esempio se stai partendo per le vacanze e hai davanti un lungo viaggio in macchina, con magari qualche tempo in coda.

Se per qualche motivo non puoi mantenere l’aria condizionata accesa, porta con te diverse bottiglie d’acqua, in commercio puoi trovare dei tappetini refrigeranti, per aiutare il tuo cane a non sentire troppo il caldo.

 

 

Quando sei in casa

Se hai una casa con giardino, prova a creare uno spazio che sia costantemente ombreggiato, e che diventi il suo nuovo luogo di relax durante le giornate calde.

Se riesci a ricavarlo, molto probabilmente il tuo cane lo adorerà. Spesso infatti l’esterno, se non è battuto dal sole, è più fresco dell’interno.

Potresti anche acquistare una piccola piscina per bambini, in modo che possa bagnarsi all’occorrenza.

Quando devi lasciare il tuo cane chiuso in casa, ricordati di mantenere gli ambienti freschi attraverso il climatizzatore o un ventilatore, e chiudere le porte delle stanze su cui batte luce solare diretta.

Queste erano alcune regole generali da tenere sempre a mente per preservare la salute del tuo cane in un periodo che, nonostante non ci si faccia molto caso, può essere davvero pericoloso per i nostri amici.

Ti lascio con un altro paio di punti molto importanti da tenere a mente:

 

Errori comuni

Tosare il cane: no, rasare il cane non gli porta nessun beneficio contro il calore! Il pelo del cane infatti è proprio uno di quegli elementi che gli consente di regolare la temperatura corporea. Inoltre, lo protegge dagli UV e quindi dalle bruciature del sole.

Questo non significa che tu non debba prenderti cura di tanto in tanto, “pareggiandolo” per evitare che il pelo diventi troppo lungo da raccogliere sporcizia per terra.

Aiutati regolarmente con una spazzola professionale, per rimuovere la vecchia pelliccia.

 

Per finire, una procedura di emergenza da sapere a memoria

Quando, per tutte le ragioni che abbiamo visto sopra, il cane non riesce a tenere bassa la propria temperatura corporea (che in condizioni normali è tra i 38 e i 39 gradi), va in ipertermia. O come si dice più spesso ha un colpo di calore.

Ci sono alcuni segnali che possono presentarsi durante un colpo di calore, alcuni dei quali abbiamo già visto prima: respiro affannoso, gengive violacee, ma anche diarrea e vomito.

Cosa fare in questi casi? Spesso vista la gravità di questo problema tanto diffuso, non c’è tempo di portare subito il cane dal veterinario (che va comunque allertato immediatamente).

Il prima possibile dovresti immergere il cane in una vasca d’acqua fresca (NON ghiacciata, lo sbalzo termico sarebbe eccessivo), per qualche minuto. Se non hai a disposizione una tale quantità d’acqua, avvolgilo con un panno bagnato.

Fatto ciò aiutati con un ventilatore per asciugare il cane mantenendolo fresco (l’aria fa evaporare l’acqua, e l’evaporazione abbassa la temperatura del cane. Esattamente lo stesso principio del sudore).

Nel frattempo misura la sua temperatura e, se si attesta sui 39 gradi, puoi procedere e portarlo al veterinario.

A questo punto, sarà il veterinario a consigliarti il da farsi nei giorni a seguire per evitare ricadute.

 

E’ tutto!

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

Cinzia Signoretti

Educatrice Cinofila Certificata

Creatrice di Fantasticane

Lascia un commento

21 risposte

  1. mi sembra tutto normalissimo…..
    cose di cui tenere conto sempre.

    io bagno loro anche la testina, quando escono in giardino, loro stessi
    poi, si autoregolano xche’ anche se l’istinto e’ di uscire anche quando
    il sole è alto, fanno 1 o 2 pipi’ e tornano dentro, mentre la sera tardi
    stanno fuori finche’ è notte e io li lascio fare, si sfogano….quando non puo’
    far loro male. giustissimo tutto e non capisco come la gente non ci arrivi….

  2. Carissima Cinzia, ti ho scritto un paio di mail in risposta ai 3 video, ma forse non è il modo giusto perché non ho avuto risposta. Era relativo al metodo che proponi in vendita.
    Sono interessata, ma il mio dubbio è quello di non poter avere un contatto diretto all’occorenza…
    Grazie.
    gina

    1. Ciao Gina,
      scusami, credo siano finite nella cartella spam perché non le ho viste.

      Una volta acquistato il Programma, sotto ad ogni video, potrai scrivermi un commento con le tue domande e ti risponderò appena possibile.

      A presto
      Cinzia

    2. Ciao, per chi prende il metodo, su ogni lezione si possono chiedere aiuti, e ti rispondo nella lezione esempio seduta tu sotto ci scrivi il commento ed io rispondo subito. Vedrai che non sarai lasciata sola poi abbiamo anche il gruppo di Fantasticane solo per coloro che hanno preso il metodo dove potere parlare ed altro, quindi non sarete mai da soli

  3. Gentile Cinzia, sono Annalisa. Ho un border collie maschio di 5 anni di nome Jimi , un cagnoe meravigliososotto tutti gli apetti. Da circa 6 mesi é arrivata Ari femminuccia ora di 10 mesi di vita., Tutto bene se non fosse che Ari é incontinete, non è un problema fisico, bensì psicologico e noto che la cosa dipende dalla convivenza con Jimi. Lei ha un carattere esuberante ma si sottomette al prevalere del maschio ed in sua presenza sta sempre in secondo piano. Però fa la pipï ovunque anche dove dorme e soprattuttocdove dorme. Se il maschio è fuori casa il problema diminuisce, ma non scompare.
    Avrei piacere sapere cosa ne pensi. Ti ringrazio fin d’ora per l’attenzione che vorrai dedicarmi.
    Annalisa, Ari e Jimi

    1. Ciao, se non è fisico non è incontinente, sta dimostrando che ha un problema, scusami se ti faccio delle domande personali, in casa oltre a te chi c’è? Quanti anni hanno? Nei posti dove fa la pipì sono posti dove ci va anche il border? La cagnetta è sterilizzata? Mi dici che attività fai con i cani? Dedichi del tempo separatamente?

  4. Buongiorno Cinzia, ritengo i tuoi consigli molto validi e li consultero’ all’occorrenza. Ora mi sembra tutto chiaro e preciso ma con il passare del tempo tanti dettagli possono sfuggire . Quindi li archivio in una cartella da poterli tenere sempre a disposizione. Grazie ai tuoi splendidi consigli il mio cane sta migliorando di giorno in giorno verso gli altri cani anche se c’è da lavorare ancora. Grazie ancora per la tua preziosa collaborazione. Rosalba

  5. Ho preso un simil border da un mese , proveniente da due anni di canile . Un animale dolcissimo , bravissimo , ma carico di paure : rumori improvvisi , vuoto , perde letteralmente la testa. Ho cercato di applicare le regole dei tuoi filmati , soprattutto il vieni . Normalmente la risposta é positiva , ma se si spaventa , si blocca e non c’é niente da fare . Sto cercando di fargli vincere le sue paure e per ora non ho altri obiettivi , Se c’é un rumore , cerco di fargli vedere da cosa deriva, ma il suo desiderio é solo di rientrare in casa e andarsene nel suo angolo . Potranno passare queste paure ? Sbaglio qualcosa . Grazie ciao Franco Ramella

    1. Ciao con la paura del cane devi solo avere pazienza, quando si spaventa usa il metodo della Jolly routine, che sarebbe, fatti una grossa risata, quando lei si spaventa e cerca di sdrammatizzare, non sbagli nulla ci vuole tempo, ma nel frattempo insegnale i comandi per infonderle sicurezza, che diventi sicura di se perchè è brava e perchè tu sei contenta

  6. I MIEI PELOSETTI LI PULISCO CON SPAZZOLA E BOROTALCO E NON LI LAVO MAI E NON LI TOSO NEANCHE PERCHE I PELI SONO LA LORO PROTEZIONE SE PER IL CALDO CHE PER IL FREDDO E POI PER TUTTO IL RESTO

    1. Se fossi in te li laverei almeno 2 volte l’anno, si lavano se vanno in mare, e se si sono infangati, esempio lo lavi a maggio e poi a settembre, così sarebbe + giusto

  7. Ho un pseudo segugio, arrivato dalla Sicilia, ormai sono sei anni che vive con me, si sente sicuro, corre in giardino, è socievole con gli altri cani, litiga con qualche maschio ma nell’insieme non ci si può lamentare; l’unico neo è che non sopporta i trattori, io vivo in campagna, ogni volta che ne passa uno, corre come un disperato su e giù in giardino abbaiando come un forsennato, quando capita di incontrarne uno e siamo in macchina, apriti cielo! Abbaia in modo rabbioso addenta e strappa ogni cosa…i miei poveri poggiatesta sono distrutti dalla sua abitazione
    Anche quando il trattore è fermo a motore spento succede la stessa cosa….
    Come posso rassicurarlo e aiutarlo?
    Grazie per l’aiuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati
Nessun contenuto disponibile
Clicca qui per iniziare il tuo percorso Fantasticane >>
Il tuo carrello
Il carrello è vuoto
Inizia shopping!
Vai allo Shop