logo

Come puoi creare una perfetta sintonia con il tuo cane per poterti fidare che non scappi nonostante le 1000 distrazioni che ha intorno

Come è possibile che alcune persone sembrano in perfetta sintonia con il proprio cane, che appare sempre tranquillo con loro nonostante quello che succede intorno…

…mentre altre si mettono le mani nei capelli perché il cane smette di ascoltarle non appena si distrae?

Questa è una mia foto con Lycan che ho scattato qualche mese fa:

 

In quell’occasione siamo andati in un bosco dove giriamo spesso per giocare insieme.

E ogni santa volta, incontriamo (in ordine sparso):

  • Altri animali
  • Altri cani
  • Persone
  • Biciclette
  • E una montagna di altre potenziali distrazioni

Eppure, nonostante la presenza di tutte queste fonti di distrazione, ho SEMPRE la sicurezza di poter contare su di lui appena lo richiamo, e so per certo che non si metterebbe a correre dietro a gatti, scoiattoli e altri animali anche se passassero di continuo.

Tutto questo:

[bullet_block large_icon=”18.png” width=”” alignment=”center” font_size=”17″]

  • Senza che lo debba intimorire;
  • Senza iniziare a urlare;
  • Senza utilizzare alcun metodo basato sulla punizione o coercitivo.

[/bullet_block]

Puoi dire lo stesso del tuo cane? Se la risposta è no, seguimi perché in questo articolo vedremo un semplice ma efficace metodo che uso SEMPRE con i miei cani e con quelli dei miei clienti per fare delle passeggiate in completa tranquillità, fin dalle prime uscite.

Come’è possibile?

Certo, il mio cane ora è perfettamente educato. Mi rendo conto che mi trovo in una situazione molto diversa da quella di molte altre persone, costrette a sgolarsi per farsi ascoltare.

Ma risultati molto molto simili mi capita di ottenerli dopo una manciata di lezioni con un nuovo proprietario, e quindi un nuovo cane.

Quindi, hai ragione nel pensare “Eh però il tuo cane è molto educato di base”, ma non è altrettanto vero credere che questo sia un risultato impossibile da ottenere se non hai mai iniziato un vero percorso di educazione con il tuo cane.

O te lo dico in altri termini: con i giusti metodi puoi ottenere risultati straordinari con il tuo cane per quanto riguarda la sua obbedienza, anche se pensi sia costantemente distratto, anche se è già adulto, e anche se pensi sia un caso disperato.

 

E in questo articolo voglio dare alcune importanti indicazioni su come puoi ottenere lo stesso anche tu, con un breve aneddoto.

Mentre ti scrivo questo articolo, mi sto preparando per il mondiale di Canicross che si terrà in Polonia il prossimo mese.

In particolare sono stata selezionata per entrare in Nazionale per la disciplina del Bikejoring, uno sport dove il proprietario, in bicicletta, gareggia insieme al suo amico a 4 zampe (nel mio caso ho gareggiato durante le gare di selezione con il mio Lycan).

Questo sport è una passione che coltivo parallelamente alla mia attività di educatrice cinofila e, come vedrai tra poco, tra i due c’è un forte punto di contatto.

Ovvero, uno dei miei “assi nella manica” che mi ha permesso di entrare a far parte della Nazionale e gareggiare ai prossimi Mondiali di Bikejoring, è anche un’abilità che ho sviluppato durante più di 10 anni di lavoro nel mio centro cinofilo e che metto in pratica ogni volta che mi trovo a gestire un nuovo cane, qualsiasi sia la sua problematica.

Il segreto sta nel creare, e mantenere, una sorta di “connessione” con il tuo cane.

 

Il “Potere della Connessione”

Cosa intendo esattamente?

Aspetta, fammi fare una precisazione. Non sto parlando di formule magiche, telepatia o cose del genere.

Niente di così astratto. Al contrario, la Connessione per come la intendo io è un tipo di legame assolutamente comprovato che avviene tra il proprietario e il proprio cane.

Ed è incredibile come più andando avanti nel tempo, più scopriamo nuovi segreti riguardo i nostri amici cani o animali in genere, che prima sembravano essere cose da fantascienza!

Ti è ai capitato di passare del tempo con il tuo cane, poi per qualche fattore ti distrai (tv, telefono, ti chiamano etc.) e il tuo cane cerca di richiamare la tua attenzione?

Il motivo è semplice: magari non ci hai fatto caso ma attraverso la Connessione, il tuo cane stava buono. Quando la connessione veniva a mancare, iniziavano i problemi!

Quando sei fuori, all’aperto, questo fa davvero una grossa differenza e ti aiuta a prevenire una serie di problemi:

NON scappa appena lo liberi dal guinzaglio

NON si ferma ad annusare ogni 2 metri

NON si distrae per ogni minima cosa che passa

Questo ovviamente non lo si ottiene dall’oggi al domani. Ci vuole impegno e un po’ di pazienza, come con tutti i risultati con il nostro amico a 4 zampe.

Ma vedo commettere una grossa serie di errori. Padroni che escono con il proprio cane “perché devono”, cercano di far passare il tempo parlando al telefono, richiamano il cane solo quando sta facendo qualcosa di sbagliato.

Vediamo allora 3 passaggi che devi compiere ogni volta che sei con il tuo cane per creare questa connessione:

 

Praticare la Connessione

E’ un lavoro di una vita, che per molto tempo ho fatto inconsciamente. Mi rendo conto però che per spiegarlo in modo efficace, devo riuscire a descriverlo dall’esterno. La schematizzo in 3 punti:

1. Porta i giochi con te

Quando esci con il tuo cane, ricordati di portare con te dei giochi. Molte persone non lo hanno proprio come abitudine, si dimenticano costantemente e mi dicono “Eh gli lancio quello che trovo in giro, pezzi di legno, sassi…”.

Tutti oggetti pericolosi.

Al contrario, prendi come abitudine quella di portare sempre uno zaino con te con delle palline e/o una treccia, da usare SOLO quando giocate insieme! Infatti un altro errore è lasciare sempre i giochi a disposizione sul pavimento.

Il gioco dev’essere un momento speciale (ma non per questo raro), e il tuo cane deve avere attivamente voglia di giocare appena ti vede estrarre quelle cose dallo zaino.Se li avesse costantemente a disposizione, si annoierebbe presto. Approfitta sempre del gioco per costruire e mantenere un ottimo rapporto con lui.

 

2. Una volta fuori, previeni le distrazioni

Per evitare che il cane si distragga, comincia a lasciar perdere le TUE distrazioni!

Quando vado al parco con Lycan vedo che la maggior parte dei proprietari si disinteressano totalmente del proprio cane, si siedono su una panchina e tirano fuori lo smartphone.

Per poi sgolarsi se il cane si allontana troppo, inizia a seguire tracce e in generale, fa quello che è NORMALE per la natura di un cane!

Dopotutto, tutte queste sue azioni sono dettate dalla NOIA. Dal fatto che noi non lo calcoliamo, che non gli diamo attenzioni, che non creiamo connessione.

Inizia quindi a pensare le uscite del tuo cane come un’attività, un impegno che porti a termine attivamente, e non più come 30 minuti da riempire in qualche modo.

Questo non significa che non puoi distrarti, rispondere al telefono o fermarti a parlare con qualcuno. Il tuo cane deve ovviamente essere educato a comportarsi bene in OGNI situazione (le istruzioni per fare ciò, le trovi in Fantasticane).

Ma soprattutto inizialmente, quando ancora devi stabilire il giusto rapporto con lui, cerca di usare quante più energie e attenzione possibili in quella direzione.

 

3. Crea la connessione.

Infine, crea la connessione.

Devi cambiare il modo in cui intendi le passeggiate con il tuo amico.

Significa che devi uscire con lui con la voglia di divertirvi insieme, in modo che ogni cosa facciamo sia proficua per entrambi ed abbia un grosso peso sul rapporto con il tuo amico.

Il cane lo percepisce!

Se stiamo facendo altro, ci “scolleghiamo”. E il cane inizia ad annusare in giro, seguire uno scoiattolo, distrarsi per le biciclette che passano.

E quando poi vogliamo che ci ascolti, sarà un bel problema perché sarà ormai abituato a distrarsi con quello che trova.

E se quando lo richiami è sempre e solo per sgridarlo, sarà ben poco motivato a venirti incontro.

Quindi essere connessi vuol dire essere presenti con la mente, aver voglia di giocare con lui, di premiarlo quando fa qualcosa di positivo.

Stessa cosa quando gli insegni un comando: se sei distratto, arrabbiato, stanco o non hai voglia, meglio che rimandi a un altro momento. I cani percepiscono queste “vibrazioni negative” e ne risentirà tutto il lavoro.

Quando esco con il mio Lycan, ho sempre con me 2 palline e premietti. Lui sa che quando arriviamo in uno spiazzo libero si gioca. Se squilla il telefono e rispondo non succede nulla, è perfettamente educato.

Ma se continuo a non dargli attenzioni e non assecondo la sua voglia di giocare, cosa fa? Mi gira intorno, aspetta, e infine cerca un’alternativa.

Questo va a discapito del rapporto. Se esci con il tuo cane solo perché devi, senza alcun interesse, tutto il resto sarà più interessante. Una pista, una pipì, un altro cane.

Andare in un posto con mille distrazioni e liberare il cane, è un buon test per capire se gli hai dedicato il tempo giusto e nel modo giusto in passato. Se il cane rimane vicino a te e aspetta di fare qualcosa, hai fatto un buon lavoro.

Ogni rapporto ha bisogno di condivisione e il tuo cane non è differente: non aspetta altro che condividere quel tempo con te, perché per lui tu sei un idolo, perché con fa degli esercizi, si sente premiato e si sente speciale.

Quindi parola d’ordine: connessione.

Vuoi ricevere i video gratuiti di Fantasticane che ti insegnano a rendere ancora più speciale il rapporto con il tuo cane?

Per averli ti basta inserire la mail dove li vuoi ricevere e premere il pulsante:

[optin_box style=”21″ alignment=”center” opm_integration=”N” disable_name=”Y” email_field=”email” email_order=”0″ integration_type=”activecampaign” double_optin=”Y” gdpr_consent=”disabled” consent_1_enabled=”no” consent_2_enabled=”no” thank_you_page=”https://fantasticane.com/ty-fbbot/” already_subscribed_url=”https://fantasticane.com/ty-fbbot/” list=”55″ name_field=”first_name” name_default=”Enter your first name” name_order=”0″ name_required=”Y” opm_packages=””][optin_box_field name=”headline”][/optin_box_field][optin_box_field name=”paragraph”][/optin_box_field][optin_box_field name=”privacy”]Rispettiamo la tua Privacy. I tuoi dati sono al sicuro.[/optin_box_field][optin_box_field name=”consent_1_label”][/optin_box_field][optin_box_field name=”consent_2_label”][/optin_box_field][optin_box_field name=”top_color”]undefined[/optin_box_field][optin_box_button type=”0″ button_below=”Y”]Sì, mandami i video![/optin_box_button] [/optin_box]

 

 

 

 

Lascia un commento

84 risposte

    1. Grazie per i tanti consigli. Il mio cane ha cominciato a scavare buche da due mesi nonostante il grande giardino. Adesso ho capito perché …. Grazie.

  1. Molto interessante; io nelle ultime settimane lo porto fuori (una femmina di pastore tedesco di circa 4 anni) la mattina presto, poi il pomeriggio e poi dopo cena.
    L’uscita del pomeriggio è quello dove mi porto appresso (li lascio in macchina) dei giochi; soprattutto palline di varie forme perché a lei piace che le lanci lontano e spesso le riporta (più o meno… certo non in mano).
    Almeno le faccio fare movimento e si scarica un po’; e poi ci divertiamo.
    Quando incontriamo altri cani, il più delle volte inizia il circo degli annusamenti e degli inseguimenti; a volte ha problemi con altre femmine ma negli ultimi giorni ho capito che il problema potrebbe non averlo lei ma le altre femmine nei suoi confronti.
    Calcolando che la ho adottata solo a fine aprile, posso dire che è molto attaccata: anche a casa molte volte mi segue in ogni camera…fuori mi segue, anche se spesso si ferma ad annusare qua e là comunque se mi allontano troppo mi corre appresso.
    Unico problema insormontabile: quando incontriamo altri cani in ambienti cittadini. Allora abbaia e si scaglia contro l’altro cane; cosa che non fa ad esempio nel parco ed in zone all’aperto.

    1. Ciao, che ti segue, non va tanto bene, perchè ti sta controllando, un cane dovrebbe stare tranquillo in casa e non seguirci, quindi ti do dei consigli per gestire i suoi bisogni primari, il cibo non a disposizione, 15 minuti gli lasci il cibo, non mangia via la ciotola, questo lo fai ad ogni pasto; le coccole, te le viene a chiedere non le fai, aspetti che smetta,subito le fai tu, così per quanto riguarda il gioco, se te lo porta non giochi, quando smette di insistere , inizi tu a giocare, così capisce chi gestisce tutto, sicuramente anche al guinzaglio va in tua protezione, quindi metti in atto questi consigli.

      1. Perfetto!!
        Per il cibo già faccio così… ma è anche vero che appena le temperature sono scese le è tornato l’appetito….e mangia tutto e subito.
        A proposito del cibo, ora è “famelica” e non si distrae quando mangia; ma fino ad un mese fa aveva il vizio di interrompersi mentre mangiava e di venire a vedere dove stavo in casa…ora invece, quando appoggio la ciotola in terra, a volte capita che rimane un attimo ferma (sembra “pensare”…) e poi inizia a mangiare; oppure se sono nelle vicinanze cerca prima un contatto fisico magari poggiandomi la testa sulle gambe e poi va a mangiare… teme di essere abbandonata? (c’entra qualcosa il fatto che è una “trovatella”?)

        1. Dipende da cane a cane il mangiare, i miei spazzolano tutto il cibo d’estate d’inverno sempre uguale. gli do il cibo ad orari precisi, non sono mai vicina a loro quando mangiano gli do la ciotola e mangiano, il fatto che ti cerchi è che deve controllare dove sei e cosa fai, è una forma di controllo, potresti cominciare ad insegnarle a mangiare in un posto, con la porta aperta ed ogni giorno, la socchiudi un pò in maniera tale che impari, questo in un mese, alla fine del mese dovrà essere abituata a mangiare da sola tranquilla.

          1. E se invece di controllo fosse ansia? Come si fa a valutare un cane a distanza, attraverso poche parole scritte dal proprietario, senza osservarlo di persona?

          2. A tutti i consigli che dispensa da dietro lo schermo.. basandosi soltanto sulla descrizione (che è assolutamente soggettiva e non per forza precisa) del proprietario.

          3. Per prima cosa, mi risulta anonimo, non le rispondo esca con il suo nome e cognome, e quello che faccio non le deve interessare…oppure ha paura per il suo lavoro????

    1. Molto felice di esserti di aiuto, e tu sei brava a lavorare con il tuo cane, consigli giuste persone che seguono, il risultato è assicurato, ciao e grazie a te

    1. Buongiorno io mi sono imbattuta per caso nel suo blog, complimenti fantastico consigli stupefacenti. Da sta sera devo incominciare a provare un po’ alla volta quello che lei ha scritto, purtroppo ho un incrocio con maremmano e un Golden femmina poi ho un maschio di Bovaro con lui sono riuscita ad adestrarlo. lei ha un carattere molto forte , e io non riesco a farmi rispettare come capo branco come faccio? Alessandra

      1. Non devi essere il capobranco, non parlo mai di capobranco, ma devi essere importante per il tuo cane, devi giocarci e lavorarci, significa trovare il tempo di educarlo

  2. Grazie Cinzia di tutte queste belle informazioni… veramente… e in più sono molto contenta perché mi confermano quello che molto spesso faccio perciò mi faccio i complimenti da sola altre cose invece che ho imparato Ti ringrazio non le sapevo e sono felice di essermi iscritta in questo gruppo Grazie grazie grazie! Ho un gran bel filling con gli animali di ogni tipo “sentono” che io gli voglio bene e mi metto nei loro panni….non mi fanno paura neanche gli animali feroci ma so comunwue che devo stare al mio posto …rispettando la loro identità. In bocca al lupo x la tua gara in Polonia nella Nazionale Italiana sono sicura che farai la differenza. Ciao!!! Grande Donna!

  3. Grazie per tutti i consigli che dai!!! Puntualizzarli è importante per evitare di dare per scontato tanti atteggiamenti comuni. Cerco, nonostante la mia prima esperienza, di coltivare questo feeling con la mia shilla; una cosa mi preoccupa quando vede altri cani piccoli come lei o grandi non fa differenza,comincia ad abbaiare come una forsennata; questo attegiamento che ha, viene da me letto perché ha paura e la affronta mettendosi in prima linea. Cosavdevo fare? Grazie

    1. Ciao, quando è libera lo fa ugualmente?Comunque quando vedi un cane comincia a distrarla, usando il suono di quando si chiama un gatto. per attirare la sua attenzione e la premi, ne dai uno dietro l’altro in maniera tale, che riuscite a superare il cane e il tuo cane sta attenta su te, usa i wurstell per le persone. Grazie per i complimenti buon lavoro.

    1. Grazie, non puoi capire il piacere che mi fanno le tue parole, e soprattutto felice che tu stia ottenendo risultati, se si lavora i risultati arrivano quindi bravo tu.

  4. Ciao Cinzia, ti ringrazio anche io per i consigli preziosi anche se con il mio Nerone – affettuoso meticcio lupoide – i problemi sono tanti. Intanto è stato prematuramente allontanato dalla madre (verso il mese e mezzo). Si mette a protezione quando lo conduciamo al guinzagio abbaiando e scagliandosi verso cani piccoli e grandi… In base alle tue precedenti indicazioni faccio all’occorrenza a fare il verso del gatto e vedo che funziona (anche se non sempre), lo calma. Il disastro è con le moto e le bici perché cerca di scagliarsi abbaiando sui conducenti con il grave rischio di fare cadere loro se troppo vicini ed anche chi lo tiene al guinzaglio. Il mio percorso educativo prevedo sarà faticoso assai.

    1. Guarda che ci vuole tempo, non basta un giorno di allenamento, per acquisire un comportamento ci vuole giorni e giorni di allenamenti, puoi usare la stessa cosa con le cose in movimento,

    2. quindi bisogna che fate esercizi con esempio una bicicletta ferma vicino a voi, poi che qualcuno a mano la faccia camminare qualche metro, mentre tu stai facendo con lei degli esercizi, e poi che qualcuno vada sulla bici, e poi ci faccia dei metri pedalando, tutto questo in un mese di tempo circa. Questo esercizio con le altre cose che hanno le ruote, scusami che tipo attività fisica fai con lei?

      1. Ti ho dato lo stesso consiglio che hanno altri di questi problemi,per quanto riguarda il resto anche per te dei consigli: sulla gestione a casa per farti vedere ai suoi occhi un leader:.comincia con: non lasciare il cibo a disposizione lo lasci per 15 minuti, non mangia la togli , se ti chiede le coccole non le fai, aspetta che desista e poi le fai tu, così per i giochi, te li porta non ci giochi, aspetti che smetta e inizi tu, non svegliarlo per fargli le coccole, se gli fai 50 coccole comincia a farne 20. Questo è per fare capire al cane che tutte le iniziative aspettano al leader, e quindi meritiamo attenzione e rispetto

  5. Ciao Cinzia, grazie dei consigli Ho una cagnolina di 10 anni, e conb i tuoi consigli e’ miglioratamolto. . il problema piu’ grande e’ che quando esco e incontriamo persone e iniziamo a parlare…lei quasi subito inizia ad abbaiare molto. E quando viene a casa mia qualcuno, specialmente persone che lei conosce molto bene..mia figlia, amiche ecc. le abbaia contro quasi volesse morderle…io credo che sia gelosa o voglia attirare l’attenzione…
    Questo mi innervosisce molto e non riesco a trovare il modo di calmarla …e sicuramente le trasmetto il mio mnervosismo.
    Grazie un abbraccio Lory

    1. Problemi di gerarchia anche per te i consigli per gestire i suoi bisogni primari, il cibo non a disposizione, 15 minuti gli lasci il cibo, non mangia via la ciotola, questo lo fai ad ogni pasto; le coccole, te le viene a chiedere non le fai, aspetti che smetta,subito le fai tu, così per quanto riguarda il gioco, se te lo porta non giochi, quando smette di insistere , inizi tu a giocare, così capisce chi gestisce tutto, sicuramente anche al guinzaglio va in tua protezione, quindi metti in atto questi consigli. Questo per farti vedere ai suoi un leader colui che decide

    2. Lo fa da quanto tempo? Comunque immagino la risposta. Quando ti fermi chiedi un seduto e tieniti dei premi e cominci a premiarla, poi aspetti a premiarla allunghi i tempi, esempio do il premio, do il premio, poi il 3 premio aspetto, contando fino a 5 , poi il secondo, poi il 4 premio, dopo aver contato fino a 5, poi gli altri aumenti i conti di 10, fino a farle capire che stare seduta è premiante ora ti do dei consigli sulla gestione a casa per farti vedere ai suoi occhi un leader:.comincia con: non lasciare il cibo a disposizione lo lasci per 15 minuti, non mangia la togli , se ti chiede le coccole non le fai, aspetta che desista e poi le fai tu, così per i giochi, te li porta non ci giochi, aspetti che smetta e inizi tu, non svegliarlo per fargli le coccole, se gli fai 50 coccole comincia a farne 20. Questo è per fare capire al cane che tutte le iniziative aspettano al leader, e quindi meritiamo attenzione e rispetto

  6. Grazie dei consigli. Ho un corso di 4 anni e 4 mesi molto bravo ed equilibrato (Django) ma continuo ad avere qualche problema con i cani grandi come lui maschi. Sono una donna di 68 anni e pesiamo 50 kg. entrambi. Grazie

    1. C’è proprio una lezione su questo, molto dettagliata , piena di video e spunti, quindi ti consiglio di seguirci, per poterti aiutare

    2. Ciao, dovrai lavorare sul fatto che quando vede gli altri cani sia gestibile stai facendo gli esercizi senza distrazioni? Ti risponde ai comandi quando non ci sono cani vicino?

  7. Ciao Cinzia, ho una cucciola di border di quasi sette mesi ed ho un grosso problema con scooter monopattini zainetti trolley dei bimbi e non ultime le ? biciclette! Cerco in tutti i modi di distrarla prima che il problema ci si presenti vicino ma non c’e Verso nemmeno se stiamo giocando……consigli?

    1. Ciao il border di suo ha un predatorio molto alto, quindi bisogna che fate esercizi con esempio una bicicletta ferma vicino a voi, poi che qualcuno a mano la faccia camminare qualche metro, mentre tu stai facendo con lei degli esercizi, e poi che qualcuno vada sulla bici, e poi ci faccia dei metri pedalando, tutto questo in un mese di tempo circa. Questo esercizio con le altre cose che hanno le ruote, scusami che tipo attività fisica fai con lei?

  8. Ciao ho una lupetta di 8 mesi figlia di un lupo cecozlovacco è dolcissima ma non torna al richiamo ho provato con premi di ogni tipo ma non sortono effetto ti ringrazio

    1. Hai visto il video del richiamo? Il gioco le piace? Nel video dico e faccio vedere che quando un cane, non torna al vieni, ti fai aiutare da qualcuno che te la tiene al guinzaglio, tu la chiami per nome e dici vieni, la persona che ha il tuo cane al guinzaglio, te la porta, così che se non avesse capito che è bello venire da te, facendo così per qualche volte dovresti riuscire ad interessarla a te, importantissimo anche instaurare un rapporto, quindi gioca con lei in posti recintati all’inizio

  9. La ringrazio di aver riportato il mio scritto ma è da un paio di giorni che ci ringhia a tutti i componenti della famiglia da cattivo e questo mi fa paura pensavo di portarlo al centro cinofili da Trieste anche perché ho dei nipotini che vengono a casa e non va bene grazie

  10. Quando ho preso la mia aussie Blu, 5 anni fa, mi ero ripromessa di darle tutti gli insegnamenti possibili, in quanto sapevo che possedeva delle potenzialità sin da cucciola. Con lei ho seguito corsi di base mi sono sempre interessata alle nuove metodologie di addestramento cercando di metterle in pratica, con risultati abbastanza soddisfacenti
    Da quando ti seguo con molto interesse, ho scoperto un’altro mondo nel vivere il cane, e ti ringrazio,
    Augurissimi per la prossima tua gara, io e Blu terremo dita e zampe incrociate

    1. Grazie Ealena, speriamo di fare una bella figura. Sono contenta di esserti d’aiuto e felice per il vostro rapporto, brava.

  11. Ciao Cinzia,
    Vorrei chiederti un consiglio. Ho una border collie di 6 mesi, ed ho anche altri due cani più anziani e 6 gatti. La cucciola impazzisce per i gatti, sia in casa che in giardino. Non fa loro niente di male, ma li segue, li spinge, li incalza…sembra che faccia sheepdog! La cosa che però mi preoccupa è che quando succede questo, sembra che scatti qualcosa in lei, perde ogni connessione con l’esterno e non mi ascolta in nessun modo. Se lo fa, dura un secondo, e poi torna a fare quello che faceva prima. Grazie 🙂

    1. è un border quindi entra in azione il suo lavoro preferito concentrarsi con lo sguardo per far spostare gli animali, proprio come fossero pecore, tu hai solo la possibilità di fermarla prima che parta, ormai sai quando si azione e come si azione per compiere quello che + la gratifica.

  12. Ciao, trovo molto interessante questo sito e mi piace confrontare i tuoi consigli con le cose che ho imparato fino ad adesso. Ho una cagnolina di 6 anni, incrocio beagle e il suo carattere ne è la conferma. Le nostre uscite sono spesso in aperte campagne e boschi, lei solitamente non rimane al guinzaglio e mi piace vederla impegnata nell’annusare e nel seguire le tracce dei vari animali selvatici che sono passati prima di lei. Allo stesso tempo ogni tanto la richiamo e attiro la sua attenzione e la premio nel momento in cui torna da me. é comunque attenta ad osservare se ci sono o no. ogni tanto mi nascondo, o cambio direzione, e lei mi segue o cerca. Il problema arriva quando si incrociano altre persone, a quel punto a seconda di chi è (anche se non si è mai incontrato prima), abbaia insistentemente e purtroppo spesso non riesco a distoglierla, anche se giro le spalle e mi avvio nella direzione opposta. Anche se non morde, non va comunque bene che abbai in quel modo alle persone. Ci sono ulteriori esercizi che posso fare durante la camminata per far sì che non ci siano problemi di questo genere?

    1. Ciao, hai provato quando vedi le persone di chiamarla e lei viene? Dovresti avere la gestione di questo, dovresti non solo andare in giro per boschi ma anche avere la piena gestione del cane, prova ad inserire qualche gioco anche per i boschi per essere molto interessante per lui.Se annusa solo farà sempre solo quello, annusare. Devi allenarti prima senza la distrazione che te la fa andare in tilt, poi quando ti risponde al 100% senza il problema, cominci a mettere il problema ad una distanza tale che non la mandi fuori di giri, quindi allenarti con cercare di bloccare il cane quando vede le persone, prima ad una lontananza tale da non crearle eccessivi problemi, fino ad avvicinarti. Comunque ho preparato qualcosa proprio per questo tipo di problemi cercare di rieducare il comportamento su questi problemi.

      1. A volte viene, a volte no, sembra quasi che vada a simpatia. Se qualcuno le sta particolarmente antipatico (anche se so che non ragionano come noi, sembra proprio che vada a “simpatie”) non c’è verso e continua ad abbaiare allarmata. Il fatto è che i giochi che uso a casa e che la divertono, fuori le sono totalmente indifferenti! A volte le faccio cercare dei bocconcini che nascondo e quando trova le dico “brava” con tono divertito per gratificarla. Forse devo trovare altre attività che la incuriosiscono ancora di più … Grazie per avermi risposto!

          1. Correre e rincorrerci si, ma non per molto. Non ha nessun interesse quando siamo fuori (a guinzaglio o libera) per oggetti come palline o manicotti, giochi che invece a casa la divertono. Io leggo il suo comportamento (annusare e a volte scovare animali selvatici di piccola taglia) come un bisogno di dar libero sfogo alla sua indole, cioè quella da cane da caccia. Ma evidentemente non riuscendo a distoglierla sempre dall’abbaiare le persone che incrociamo quando è sciolta, ho sbagliato qualcosa.
            Grazie comunque..

          2. Devi insegnarle a giocare anche fuori, in maniera tale che acquisti importanza ai suoi occhi, se ci sono le distrazioni , perdi tutto, quindi comincia con il lavorare fuori, altrimenti fuori sarà sempre tutto più divertente di te. Quindi fuori quando ha fatto i bisogni o altro comincia a fare gli esercizi e giocare

  13. Buongiorno Cinzia, ho tanto bisogno di un tuo consiglio per la mia pinscher che fa di ogni viaggio in macchina una vera tragedia. Abbaia, piange, si dimena….è proprio disperata! Non capisco cosa le causa tutto questo disagio. Per questo motivo a volte mi trovo costretta a non portarla con me per evitare liti familiari in macchina…e tutto ciò non mi piace. Vorrei vivere dei viaggi in serenità e portarla sempre con me! Grazie in anticipo per ogni tuo suggerimento!

    1. ciao,
      io mi chiamo Adriana ed ho lo stesso problema. Hai avuto un consiglio su cosa fare da Cinzia?
      Mi fai sapere che cosa ti ha detto? Grazie

  14. Ciao.
    ho letto ora il tuo articolo. Molte cose interessanti ma non sono d’accordo si tutto. Io e la mia jakina andiamo ovunque insieme (non esco di casa senza di lei se non per andare a lavoro) e la conessione tra noi c’è sempre. Anche se io parlo a Tel o mi siedo sulla panchina e faccio tutt’altro. Lei al parco gioca con i bambini o altri cani ma al mio richiamo corre da me. La connessione l abbiamo stabilita a casa giorno x giorno. Può girare ovunque senza guinzaglio e mai si sognerebbe di allontanarsi da me. Ho piuttosto il problema al contrario. Quando è al Guinzaglio tira delle volte (non sempre). Probabilmente perchè laaggiornamento parte di volte è sempre lìbera?
    Grazie del tuo aiuto

    1. Perchè bisogna allenarsi ad andare al guinzaglio, ci si lavora come per altre cose. Se tu ogni volta che esci pensi a fare le tue cose e dare agli altri il compito di divertirsi, non vuol dire che vada bene, anche se il tuo cane ti torna se la chiami, il rapporto si costruisce sia a casa ma soprattutto fuori dove c’è il mondo. E comunque meglio per te se ti ascolta….

  15. Buongiorno Cinzia sto iniziando a leggere i tuoi articoli,commenti e seguire qualche video; mi complimento con te e ti ringrazio per avermi fatto capire quanti errori sto commettendo nel rapporto con la mia adorata Peggy un meticcio di quasi 5 mesi. Principalmente sono troppo attaccata a lei nel senso che la soffoco di coccole e bacetti e che sono io a fare quello che lei chiede e non viceversa in effetti lei mi sta comandando e controllando. In casa mi segue e se mi siedo al pc per lavoro deve stare in braccio o al max sulla sedia accanto, se faccio le faccende e vado al piano di sopra , inizia a prendere delle cose e a piagnucolare, (per fortuna ha capito che non voglio salga e non lo fa). L’altro aspetto da correggere è che fa mille feste a tutti indistintamente persone o cani che siano sia in casa che fuori con il risultato che in quel frangente non mi ascolta e parte in quarta. Abitando poi in un piccolo paesino , essendoci poche macchine sulla strada principale, non riesco ad insegnarle che la strada è pericolosa.
    ti ringrazio di cuore

    1. Ciao hai Fantasticane dove potrai trovare gli aiuti come gestire il tuo cane. Non soffocarla di baci, per il tuo cane, deve essere in grado di essere indipendente, nel senso non un’attaccamento morboso che va a discapito di un rapporto. Ricordati di lavorarci e segui il corso di Fantasticane

  16. Buonasera Cinzia,
    ho scoperto il suo sito da qualche giorno e intanto ho letto alcuni articoli ed ho visto i primi due video. Ho già alcune conoscenze di base dei metodi non coercitivi di educazione del cane (che ritengo gli unici giusti e veramente funzionali al benessere reciproco e ad una educazione efficace nel rapporto con il proprio cane). La novità molto interessante per me è stato il quadrifoglio di ricompense che trovo molto interessante in quanto è completamente coerente con le mie esperienze – nel senso che non tutti i cani vanno ghiotti di bocconcini e possono considerare una ricompensa maggiore una carezza o la gratificazione verbale. Le vorrei fare un paio di domande:
    1) Dove, come e a che prezzo si puo’ acquistare il suo corso video di cui ho letto in alcuni commenti?
    2) Fa anche consulenza via mail?
    3) Nel caso contario ha qualche contatto di un centro cinofilo/educatore che mi potrebbe consigliare nella zona di Pescara e dintorni?
    Il motivo per cui cerco informazioni ed eventuale aiuto di un professionista non è legato a problemi comportamentali gravi nei miei cani ma al fatto che c’è da migliorare. Sopratutto tenendo conto che si tratta di una situazione in cui siamo 2 conquiline, lei 1 cane, io 2 cani, tutti 3 adottati dai canili dove faccio volontariato, tutti 3 con storie particolari alle spalle. Ci è anche difficile trovare spazio e situazioni in cui dividerli e lavorarci separatamente. In più mi rendo conto che sopratutto con la nuova arrivata avendola vissuta per molti mesi nel contesto del canile e dello stallo temporaneo prima di averla adottata si sono innescate alcune dinamiche che vorrei correggere adesso che si sta integrando ufficialmente alla nostra famiglia.
    Grazie del suo aiuto. 🙂

    1. Ciao, vanno lavorate comunque separatamente, potrai avere poi i consigli su ogni lezione di Fantasticane così come stai facendo ora, per prendere Fantasticane vedi fantasticane.com/metodo

  17. Buonasera Cinzia, seguo con molto interesse i suoi articoli e cerco di mettere in pratica i suoi consigli. Ho un bassotto nano di 5 mesi, equilibrato, affettuoso e, sicuramente di carattere. Semola, il basso, non è l’unico cucciolo di casa, ho tre bimbi, i gemelli di 6 anni e la peste di casa di 4. Mi piacerebbe avere indicazioni per stabilire il giusto equilibrio tra i miei figli e il cane. Il cucciolo spesso cerca di montare i bimbi, in genere lo fa quando sono distratta e loro si mettono caproni o si sdraiano per giocare con lui.
    Grazie in anticipo per la sua risposta

    1. Ciao, bella famiglia, per evitare questo non dovrebbero giocarci fisicamente, perchè il cane pensa siano cani e poi imparerà ad usare la bocca visto che non ha le mani, cercare di non lasciare che i bimbi stiano troppo sopra al cane.

  18. Buonasera Cinzia, grazie degli articoli molto interessanti. Io ho due cani, una dalmata di 10 anni che è con me dall’età di 2 mesi, con la quale non ho alcun problema, e un cucciolone di 15 mesi circa, arrivato da perrera a 9 mesi: incrocio mastino spagnolo e cane lupo cecoslovacco (!!!!) pesa 50 kg, è estremamente socievole con le persone ma pochissimo con i cani di media e grossa taglia, sia libero che al guinzaglio. Con quelli piccoli gioca, ma con gli altri sembra che non capisca i segnali calmanti e reagisce abbaiando e ringhiando sia che l’altro mostri dominanza sia che si metta ventre a terra ecc. Il problema è che qui nella bella stagione ci sono tantissimi cani liberi e le uscite possono diventare un vero stress per entrambi. Grazie!

    1. Ciao, il tuo cane risponde ai comandi che gli dai quando non ci sono questi problemi e ti ascolta sempre? Quando sta passando un’altro cane comincia apremiarlo con wurstell distrailo premiandolo continuamente fino a che non passa il cane.

      1. Risponde ai comandi e al richiamo, anche con la presenza di piccoli selvatici. In caso di cani al guinzaglio, dato che è comunque un golosone riesco a distrarlo ma, se l’altro cane è libero e gli arriva vicino il discorso cambia. So che dovrebbe pensarci l’altro proprietario, ma spesso gli altri sono al telefono o non hanno alcun controllo sui loro cani anche grossi, ed è un bel problema! 🙁 Grazie Cinzia.

  19. Buongiorno Cinzia, ho adottato da 7 mesi un meticcio (pit bull e dogo così hanno detto i veterinari) che viene da una perrera. Adesso ha 15 mesi, è molto socievole e buono con umani e suoi simili. Abbiamo seguito un corso da subito e lui reagisce bene, ascolta. Insomma finora non abbiamo avuto problemi. C’è però una cosa che non riusciamo a capire e che ci preoccupa. Quando vede i bambini (a piedi, in bicicletta, nel passeggino) inizia a ringhiare e ad abbaiare! Noi siamo sempre molto attenti, viviamo a Milano quindi se cammina per strada è sempre al guinzaglio. Grazie per i suoi preziosi consigli.

    1. Ciao, secondo queste due righe che mi hai scritto, senza vedere il cane, dovrebbe avere problemi con il predatorio, alto nei confronti dei passeggini, bici, perchè nel passeggino non li vede, dovresti farti aiutare dall’educatore a fare desensibilizzazione sui bambini. Quindi fino a che non farai questo, attenta, forse in città ti dovrai munire di una museruola.

      1. Grazie infinite per il consiglio! Vorrei evitare di dovergli mettere la museruola, da umano la trovo un sistema un po’ coercitivo però capisco che potrebbe essere la soluzione per evitare grossi problemi. Un caro saluto

        1. Se gli insegni a metterla, associandola a cose positive, nessun problema quelle di plastica, dove può’ stare bene, ma sai dobbiamo, mettere in sicurezza, se questo potrebbe causare dei danni.

  20. CIAO Cinzia, sto eseguendo alla lettera i tuoi consigli, addirittura lascio a casa il cellulare per dedicarmi al mio cucciolo, considera che lo portiamo fuori 4 o 5 volte al giorno e una o due, viene liberato in un campo, mi porto fuori i giochi e i premi, tira raramente al guinzaglio, curo molto attentamente la gestione in casa, gia da quando è con noi, consideriamo che ha 6 mesi e mezzo, ed è con noi da 5 mesi, non gioco se lo chiede ecc ecc….ma nonostante tutto, quando siamo fuori il suo interesse è annusare a destra e a manca, e quando lo liberiamo, non si allontana molto e ci tiene sempre sotto controllo, ma non gioca, preferisce correre all ‘impazzata, se lo chiami, non viene, ma l unico modo è dirgli ciao e girargli le spalle, allora ti rincorre, ma quando è vicino, se non gli imponi il seduto e fermo, e premiandolo, non si lascia avvicinare e mettere il guinzaglio, che solitamente per due o tre volte, ritolgo, questa scena dura fin quando non è stanco morto allora si sdraia si avvicina a te e a quel punto ti segue tranquillo verso casa, cosa posso fare? dove sbaglio?

    1. Forse gli stai troppo sopra, Forse non sai come giocarci in maniera divertente così come insrgnargli le cose, mi raccomando è un cucciolo quindi ha i suoi tempi, quindi sedute molto brevi

    1. No solo camine, juegue con pelotas y haga ejercicios para cansarlos físicamente. ¿Cuántos años tiene tu perro? ¿Qué juegos juegas cuando te vas? Cuantas veces sales

  21. Ciao Cinzia , complimenti per la tua professionalità, molto brava !!
    Volevo chiederti … io ho un cucciolo di nove mesi , barboncino nano, me lo hanno dato a un mese e mezzo .
    Fin da piccolo ha sempre avuto paura dei rumori , pensavo però che col tempo gli passasse , ma tutt’altro altra cosa sta peggiorando …quando lo porto a fare i bisogni non mi lascia camminare ,va a zig zag , per altro quando una persona in più si aggiunge alla nostra passeggiata si agita un sacco tanto che si leva la pettorina . L altra volta che ero in centro città con un’amica, si è buttato in mezzo alle strisce pedonali , mi sono spaventata un sacco , da lì non lo porto più fuori con più di una persona.cosa posso fare affinché si calmi e stia tranquillo con me in giro ? Perché è impaurito da tutto , pure dalle persone che si avvicinano e non li piacciono i cani , ha paura pure di quello .

    1. Compra una pettorina antifuga così sarai sicura che non scappi. Il grosso problema avere preso un cane così presto, togliere un cane dalla madre così presto s’incorrono in un sacco di problemi. Di che città sei?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli correlati
Clicca qui per iniziare il tuo percorso Fantasticane >>
Il tuo carrello
Il carrello è vuoto
Inizia shopping!
Vai allo Shop