Fantasticane new
bf desk.png

PIù SPENDI PIù RISPARMI

DA 70€ A 150€

SCONTO 20%*

DA 151€ A 224€

SCONTO 25%*

OLTRE 225€

SCONTO 30%*

*non è necessario inserire nessun codice sconto

Scade tra:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi
bf desk.png

PIù SPENDI PIù RISPARMI

DA 70€ A 150€

SCONTO 20%

DA 151€ A 224€

SCONTO 25%

OLTRE 225€

SCONTO 30%

*non è necessario inserire nessun codice sconto

Scade tra:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi

Cucciolo in arrivo? Ecco come crescerlo

L’arrivo di un cucciolo in casa è un vero raggio di sole. 

A volte, però, soprattutto se si è alle prime armi, si rischia di commettere piccoli errori di percorso…

Che potrebbero andare ad influenzare negativamente la sua educazione o la sua salute.

Vediamo insieme, in questo articolo, come fare per crescere su un cucciolo sano ed equilibrato.

Come accogliere in casa un cucciolo in arrivo?

Ti ricordi la scena di Lilly del film “Lilly e il vagabondo”?

Appena presa, Lilly non voleva proprio saperne di starsene tutta sola lontana dai suoi nuovi proprietari…

cucciolo in arrivo

Stessa cosa per Marley, il piccolo cucciolo di labrador retriever, adottato dalla famiglia Grogran:

un incontenibile terremoto di bontà e distruttore di cose che non voleva mai stare da solo.

Ecco…

Come possiamo fare in modo che l’accoglienza a casa sia perfetta e vada a dare le giuste basi al cucciolo per crescere in sana armonia con l’ambiente e le persone di casa…

Senza soffrire di vari problemi comportamentali (come, ad esempio, l’ansia da separazione)?

Beh… cominciamo dalle basi:

  1. MAI prendere un cucciolo durante le ferie.

È vero che si ha maggiore tempo a disposizione per tenerlo sotto controllo…

Ma è anche vero che, così facendo, sarà più difficile per lui staccarsi dalla famiglia, quando, per forza di cose, dovrà rimanere da solo.

L’ideale sarebbe prenderlo durante la settimana o, comunque, durante un periodo di normale routine…

In modo che il piccolo possa, sin da subito, abituarsi all’assenza-presenza dei proprietari.

  1. Creare un ambiente caldo e accogliente.
arrivo cucciolo in casa

Potrà sembrare quasi ovvio…

Ma cosa intendo, in realtà, per caldo e accogliente?

Intendo creare tutte quelle condizioni affinché il piccolo possa sentirsi a proprio agio, a partire dal suo primo ingresso a casa.

Quindi…

  • Mettere una cuccia delle giuste dimensioni in un luogo poco trafficato…

… così che, nei momenti di riposo, possa andare a “rifugiarsi”, in totale tranquillità, fuori dal caos.

Sai, i cuccioli dormono moltissimo e la quantità e la qualità del sonno sono tra gli indicatori principali per valutare il benessere di un cane.

È necessario, dunque, che il luogo di riposo sia a portata di zampa, ma non a portata di tutti😉

  • Attrezzarsi delle giuste ciotole in commercio:

    Molti, per comodità, usano delle ciotoline in plastica.

Ma la verità è che si annidano più batteri del necessario…

Quello che ti consiglio di fare è di acquistare delle ciotole in acciaio inox e di averne sempre cura per quanto riguarda l’igiene.

  • Utilizzare una treccia fatta di pile per favorire il mordicchiamento:

Per evitare tutte quelle problematiche di cui ti parlavo all’inizio…

Potresti utilizzare una semplicissima treccia fatta di pile con cui giocare con il tuo piccolo.

Non solo gli sarà utile per secernere endorfine e rilasciare tante energie positive…

Ma gli potrà servire anche per la fase della dentizione:

Fase importantissima in cui il cucciolo, chiaramente, sentirà la necessità di mordicchiare.

Andiamo ora verso altri consigli utili che ti aiuteranno a crescere su un vero e proprio Fantasticane

👇🏻

  1. Eliminare SUBITO la traversina.
arrivo cucciolo cane in casa

So che l’esperto di cani fuori casa ti ha consigliato questo aggeggio del demonio e che potrà, addirittura sembrarti utile…

Ma, fidati di me, non c’è NULLA di più sbagliato dell’utilizzo della traversina (o del pippi).

Così facendo, il tuo cucciolo non solo tarderà ad imparare a farla fuori…

Ma avrà difficoltà a non individuare come target anche tutti gli altri oggetti dalla forma simile:

tappeti, giornali, ecc.

Quindi, il mio consiglio spassionato, sotto questo punto di vista, è quello di organizzare una precisa routine delle uscite:

In questo modo, il tuo amico, non solo avrà più equilibrio e “certezze” durante la giornata…

Ma imparerà, sempre più velocemente, a farla solo ed esclusivamente fuori.

(E, a proposito di bisogni fuori, qui puoi scoprire tutto ciò che ti serve per non sporcare in casa.)

     “E se non ha finito il ciclo delle vaccinazioni come faccio?”

Non preoccuparti.

Può scendere lo stesso per fare i suoi bisogni.

Basta prendere le giuste precauzioni.

Qui, ti spiego come fare.

  1. Nutrirlo in modo sano ed equilibrato. (E gli integratori?)
cucciolo in arrivo che fare

Cosa significa?

Allora…

Partiamo, anche questa volta, dalle basi.

A seconda di dove prenderai il cucciolo, ti verranno date delle dritte.

L’educatrice del canile ti consiglierà una marca…

L’allevatore un’altra ancora…

Il tuo amico proprietario di altri cani una dieta casalinga fatta a modo suo…

E il tuo veterinario di fiducia una serie di brand costosissimi tra cui scegliere.

Ora, dov’è la verità?

Sicuramente, per il benessere del tuo amico a 4 zampe…

E per non fargli avere problemi di digestione sin dall’inizio (sì, purtroppo sono comunissimi tra i cani)…

Io ti consiglierei di recarti da un veterinario specializzato in nutrizione.

Questo perché, insieme a te e sulla base della genetica del cucciolo, potrà scegliere la dieta più adatta.

Ti saprà guidare verso il corretto bilanciamento dei macronutrienti in caso di dieta casalinga o barf

Saprà indicarti le giuste crocchette in base alla razza (o agli incroci da cui proviene)…

E saprà indicarti, eventualmente, come mixare determinati alimenti per ottenere il massimo dall’alimentazione.

Questo perché non tutte le crocchette (anche le premium) vanno bene per qualsiasi razza e non è tutto oro quello che luccica.

(A proposito, se vuoi saperne di più e vuoi diventare più consapevole su tutto ciò che riguarda la nutrizione per il tuo cane, clicca qui.

Ho creato una presentazione che ti porterà ad una pratica guida fatta da un veterinario specializzato in nutrizione.

Potrai scoprire cosa dare e cosa non dare MAI al tuo amico, come leggere l’etichetta di un cibo e capire se faccia al caso del nostro cane e molto molto altro.)

Ad ogni modo, sappi che, sin dalla giovanissima età, come ti accennavo prima…

Un occhio di riguardo deve essere dato al corretto funzionamento della digestione:

Il benessere organico e intestinale influenza il corretto funzionamento di tutti gli organi (e anche il comportamento).

Fortunatamente, però, con una piccola e sana abitudine di 10 secondi al giorno è possibile nutrire i batteri buoni del tuo cucciolo…

E farlo crescere in modo sano sin da subito, senza problemi digestivi, di pelo, alitosi o feci molle.

Qui, puoi saperne di più😉

  1. Educarlo per essere entrambi felici.
l'arrivo di un cucciolo in casa

Ultimo consiglio, ma non ultimo per importanza…

È sicuramente questo: educa il tuo amico dal primo istante.

Ora starai pensando “Cinzia, ma io non voglio un robot o un burattino. Voglio che sia felice”.

Beh, vedi, con l’educazione che darai al tuo amico accadrà proprio questo:

Avrai un cane sempre felice…

Sempre a suo agio in qualsiasi contesto…

Sempre equilibrato, anche di fronte a nuove situazioni…

E, soprattutto, SEMPRE felice di ascoltarti per la GIOIA di farlo e non per la paura di essere punito.

Educare un cane non significa addestrarlo (Qui puoi leggere la differenza)…

E, siamo chiari, l’addestramento non è una brutta parola! (Qui puoi leggere il reale significato).

Educare un cane significa dare al proprio amico gli strumenti per convivere insieme in un mondo difficile non a portata di zampa.

Significa renderlo abile a non agitarsi al guinzaglio quando vede qualcosa di strano…

Significa avere i suoi occhi incollati ai tuoi per puro amore, mentre magari altri cani gli stanno abbaiando contro dall’altro lato del marciapiede…

Significa poterlo portare in pizzeria e avere la certezza che nessuno neanche mai si accorgerà della sua presenza, tanto che sarà buono, tranquillo e felice di starti accanto sotto al tavolo…

Significa lasciarlo libero in uno spazio aperto e avere la certezza che tornerà, anche se fuori ci sono mille distrazioni…

Significa amare la sua natura di cane… 

E, in quanto tale, rispettarlo attraverso l’appagamento dei bisogni primari e parlando la sua lingua.

Qui, puoi trovare TUTTO quello che c’è da sapere per una convivenza incredibile, fatta di sogni condivisi, calma e felicità duplicate alla massima potenza.

Ti auguro di educare il tuo cucciolo sin dai primi passi e di renderlo un Fantasticane, così da percorrere insieme una vita ancora più bella di quella che ti sei prospettato.

A proposito di benessere, divertimento ed educazione del tuo amico…

Hai già dato un’occhiata al nostro shop?

Ci sono tantissime novità tra i nostri scaffali!

Clicca qui per scoprirle e rendere il tuo amico un Fantasticane😉

Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati
Clicca qui per iniziare il tuo percorso Fantasticane >>

Non lasciarti sfuggire lo sconto del 15% sui nostri prodotti

Iscriviti alla newsletter per ricervelo

Il tuo carrello
Il carrello è vuoto
Inizia shopping!
Vai allo Shop